EXPO 2018 negli spazi del CTL

0
1183

Casa Besta ha ospitato, giovedì 12 aprile, l’assemblea generale dell’Associazione Artigiani & Commercianti Valposchiavo (AVC). Nella sua relazione presidenziale Daniele Misani ha posto l’accento sull’azione “Moneta Valposchiavo”, che con il 95% dei tagliandi venduti ha ottenuto i risultati sperati dal comitato. Successo che è arriso anche agli altri progetti promossi. Dall’ultima assemblea ben nove nuove aziende hanno inoltre aderito all’ACV. Dopo cinque anni di presenza in comitato, Nicola Frigerio ha inoltrato le proprie dimissioni, per cui, durante la prossima riunione il comitato eleggerà un nuovo rappresentante del Polo Poschiavo e della commissione dei marchi.

EXPO 2018

A partire da quest’anno Expo Valposchiavo potrà contare con un contributo maggiorato da parte di Valposchiavo Turismo. Dopo questa prima importante comunicazione, il presidente dell’omonima associazione Danilo Nussio ha comunicato che il comitato è stato rinnovato con Marco Triacca, in qualità di rappresentante per la Regione Bernina e Gianluca Balzarolo per Valposchiavo Turismo. Il direttore di EXPO sarà nuovamente Orlando Lardi; il Comitato si completa con Mariangela Lardi-Tosio, mentre al posto della dimissionaria Tiziana Dionisio è subentrato Antonio Platz (Il Grigione Italiano), come responsabile della comunicazione. Il comitato intende infine darsi una struttura più chiara e definita per la presenza della Valposchiavo nelle esposizioni fuori Valle.

Tra le novità di rilievo per EXPO Valposchiavo 2018 figura il luogo dove si svolgerà la manifestazione. Antonio Platz, responsabile della comunicazione, ha infatti annunciato che la fiera si svolgerà negli spazi del CTL. Grazie alla vicinanza con la Ferrovia Retica e i festeggiamenti previsti per i 10 anni quale patrimonio mondiale UNESCO si spera di ottenere un sostegno tangibile da parte di questa azienda. Per i soci di ACV che vorranno partecipare all’EXPO è inoltre previsto uno sconto pari alla tassa annuale, ovvero 80 CHF. Gli organizzatori stanno anche pensando di ridurre la tassa di iscrizione di un 10%, questo se il numero di espositori raggiungerà le 60 unità. Oltre a queste due interessanti offerte, si sta pure valutando la possibilità di offrire alle aziende appena costituite un incentivo a partecipare.

Se per le precedenti due edizioni erano state create le sculture in legno che ora possiamo trovare al “Botul”, rispettivamente la scritta Valposchiavo, per fine ottobre si vorrebbe contribuire alla realizzazione di un sentiero in zona San Pieru, appena sopra gli spazi espositivi. Lungo il tracciato saranno presentate sei leggende della Valposchiavo.

Da ultimo ma non per ultimo, EXPO ha deciso di invitare, quale espositore, la Bregaglia.


Selena Raselli