Filarmonica Comunale di Poschiavo in concerto: con l’armonica nel Vecchio West

0
461

La prima volta che sentii Morricone fu grazie a mio padre.
«Siediti», mi disse, «guarda un bel film con me». Del film ben poco mi ricordo, ma quell’armonica, quel suono, quella melodia particolare mi ha in qualche modo segnata e spinta ad informarmi di più sul suo autore. E all’epoca avevo poi 10 o forse 12 anni. Interessante come 20 anni dopo, risentendo quelle stesse melodie che un tempo mi avevano così affascinata, ho provato un senso di nostalgia ricordando le serate passate sul divano a commentare film e musiche con mio padre.
E il bello della musica è proprio questo: quando riesce a farti ricordare eventi passati e collegarli con quelli presenti vuol dire che allora ha lasciato un segno. E una musica che lascia un segno è una musica viva, forte, onnipresente.

Così ho vissuto, da suonatrice, questo concerto primaverile della banda. Provando forti emozioni nell’eseguire brani che mi ricordavano altri tempi.
Un concerto, questo, che a parer mio offriva al pubblico un assaggio di musiche che hanno accompagnato e accompagnano diverse persone presenti in sala.
I brani famosi, che comprendevano “Per un pugno di dollari” e “Cinema Paradiso” hanno lasciato spazio anche ad un originale per banda “Towards the Western Horizoin”. È sempre una bella sfida, per noi, eseguire brani originali che ci spronano a migliorare e ricercare quella perfezione che inseguiamo da sempre e che mai raggiungeremo ma che ci mantiene motivati a raffinarci in continuazione.

Carica di energia e toccante, invece, l’apertura del concerto eseguita egregiamente da un gruppo di giovani affiatati e ben preparati. Salda e ferma la bacchetta del loro direttore, Ivan Nussio, che con grinta e decisione ha condotto le giovani leve attraverso brani che aumentano di concerto in concerto le loro difficoltà.
Mitico il nostro gruppo tamburini che con il loro show ci hanno fatto ballare e divertire. Osservavo il pubblico da dietro e tutti, o quasi, si muovevano di gusto osservando gli “per l’occasione” idraulici.

La conclusione del concerto è stata inoltre la ciliegina sulla torta. La collaborazione con il coro misto ha reso il nostro concerto ancora più prezioso e in molti mi hanno confidato di quando fosse stato interessante e bello l’ultimo pezzo eseguito.
Un pubblico interessante quello di quest’anno; riflessivo il sabato, coinvolgente la domenica. Un pubblico prezioso che ci sostiene e ci dà la giusta carica concerto dopo concerto.

E ora, ripensando a questo fine settimana, mi ritorna la nostalgia. Mando subito un messaggio a papà: “Quando ci riguardiamo C’era una volta il West?”.


Laura Brändle

Ringraziamento

La Filarmonica ringrazia gli sponsor principali Repower e Banca Raiffeisen; i co-sponsor Helvetia assicurazioni, Plozza Vini SA Brusio, Capelli SA, Studio dentistico Dott. Romeri; il Comune di Poschiavo, i vari sostenitori per il sostegno finanziario e il pubblico accorso in sala ad ascoltarci.
I premi della lotteria possono essere ritirati da Elena Zala (079 154 14 00) a Prada.

Questi i biglietti vincenti:
1. 6662 giallo
2. 6451 giallo chiaro
3. 5325 arancione
4. 2536 arancione
5. 9236 giallo
6. 1624 verde chiaro
7. 8872 blu chiaro
8. 6401 arancione
9. 6116 verde chiaro
10. 3512 blu chiaro
11. 189 giallo chiaro

Vi ricordiamo inoltre il primo appuntamento del tour estivo, la giornata concertini di domenica 6 maggio; alle 15.00 all’ospedale San Sisto e alle 16:30 in Casa Anziani.


Filarmonica Comunale Poschiavo