Un incontro da favola

0
596

“Leggo tanto, leggo, racconto e consiglio per passione”, con questo motto Letizia Bolzani ci porta prima nelle stalle di un tempo, dove le parole, i gesti, gli sguardi, il tepore degli animali – e non i libri illustrati – risvegliavano la fantasia e le emozioni…  e subito dopo al presente, a scuola, a pendere dalle sue labbra.

E Letizia racconta…divertente e coinvolgente affascina e incanta. L’aula è spoglia ma l’aria è satura di emozione; gli occhi seguono ogni parola, ogni sguardo, attenti a non perdere alcuna sfumatura, il respiro è lieve, per non alterare la magia del momento.
Il lupo di Cappuccetto Rosso se ne va in città, lo scoiattolo ghiotto di cioccolato finisce in gabbia, le letterine si trasformano in divertenti indovinelli e il disordine…è la parola d’ordine!

Letizia conosce le storie più belle; le racconta così bene che a tutti viene una gran voglia di scoprire:

  • se Ronja riuscirà a conquistare Birk, il figlio di Bork, acerrimo nemico del padre Matteo;
  • se la signorina Charlotte Doyle di buona famiglia si trasformerà veramente in un perfetto mozzo di mare;
  • se i tredici rintocchi dell’orologio sono fantasia o realtà;
  • se Juan riuscirà a trovare nella cupa e oscura biblioteca dello zio quel libro così speciale che si lascerà leggere da una persona sola…

Vorremmo fermarlo, ma il tempo vola. Un attimo per salutare, ringraziare, sbirciare i libri che ci hanno fatto sognare. Ci portiamo via la magia e l’emozione delle storie, che ci hanno fatto stare bene.
Grazie alla biblio.ludo.teca di Poschiavo e a Letizia Bolzani per averci regalato tanta voglia di leggere!


Testo di Monica Paganini e foto di Priska Crameri