Per i suoi 50 anni il Lions Club Poschiavo dona 20’000 franchi

0
562

Si è tenuto sabato 2 giugno 2018, nella magica e accattivante atmosfera che accoglie gli ospiti negli ovattati saloni dell’albergo Le Prese, il 50esimo anniversario della Charter Night del Lions Club Poschiavo, un evento festeggiato dal sodalizio con una cerimonia in perfetta sintonia con l’importanza della ricorrenza, alla quale sono intervenuti anche molti ospiti dei Lions Club confinanti, cosi come una folta delegazione del Lions club ZürichOerlikon, in visita a Poschiavo.

Nel suo discorso celebrativo,dando merito al coinvolgimento e alla profonda dedizione dei soci succedutisi negli anni,al conseguimento dell’importante traguardo dorato, il Presidente del Lions Club Poschiavo, Nicola Passini,ha fra l’altro voluto evidenziare gli obblighi che legano un lionista durante tutto il percorso d’appartenenza al sodalizio, in cui ognuno è consapevole del proprio dovere di servire e contribuire allo sviluppo di attivitàa favore di coloro che si trovano nel bisogno. In quest’ambito il Lions Club Poschiavo non si è mai sottratto a questi obblighi, operando spesso in modo discreto e silenzioso, in sintonia con il codice etico su cui si fonda la filosofia del club, che promuove lo spirito di comprensione e d’intesa fra i popoli.

Specchio di questi principi cardineanche lo spettacolo d’intrattenimento,allestito appositamente per la serata eispirato a uno dei programmi che i Lions club internazionali stanno sostenendo in tutto il mondo, quello che riguarda l’ambiente e la salvaguardia del pianeta.Uno spettacolo interamente ispirato all’acqua, non solo per la vicinanza alle pittoresche rive che baciano l’elegante albergo affacciato al lago, ma acqua quale elemento indispensabile per tutti gli esseri viventi, che sostengono il loro diritto ad un accesso facile e gratuito all’acqua potabile. Lo spettacolo “acqua per la vita”, confezionato da tre artisti lecchesi, il regista e voce narrante Roberto Zambonini, il soprano Daniela De Francesco e il musicista Stefano Salvador, è stato un viaggio poetico-musicale che ha circumnavigato l’Italia nelle sue più antiche tradizioni che legano l’uomo al mare, un itinerario passato anche per Poschiavo attraverso le odi di Don Felice Menghini, incantato dall’acqua sgorgante dei ruscelli alpinidi casa. Un percorso tra musica e poesia, tra riflessionee meditazione, che ha voluto essere anche un grido d’aiuto per la tutela dell’ambiente e la salvaguardia dell’acqua, perché la cultura – come ricordato dallo stesso regista -quale valore fondante della società, è tale se crea occasioni di riconoscenza e di riflessione.

L’ultimo importante momento della serata ha riguardato la designazione dei vincitori del premio inerente il concorso di CHF 20’000.00, che prevedeva l’inoltro di progetti di pubblica utilità da parte di associazioni senza scopo di lucro della nostra valle. Dopo accurata valutazione delle 12 proposte presentate, il Lions Club Poschiavo ha optato per la premiazione di due progetti, vale a dire “Tutta un’altra storia” della Biblio Ludoteca La Sorgente di Poschiavo e “Nuova collezione” della Protessitura Valposchiavo. Ad ambedue le associazioni è stato consegnato un premio di CHF 10’000.00. Da parte sua anche il Lions Club Zürich Oerlikon ha voluto ricordare i cinquant’anni del Lions Club Poschiavo con l’assegnazione di CHF 2’500.00 all’ATE e altri CHF 2’500.00 alla Protessitura Valposchiavo.

Nel medesimo contesto giova altresì ribadire che il Lions Club Poschiavo ha versato pure CHF 10’000.00 a favore di Bondo, risultanti dalla Corsa dei Leoni che ha avuto luogo nel settembre del 2017.

Una festa ben riuscita per questi primi cinquant’anni costellati da tanto impegno e dedizione al servizio. Chiudiamo con l’augurio del Presidente Nicola Passini in epilogo al suo discorso celebrativo: “Mi auguro che anche in futuro possiamo far sorridere persone meno fortunate di noi e di lasciare il mondo un po’ migliore di quanto non lo abbiamo trovato”.


Lions Club Poschiavo