L’Openair Cavaglia in un video

0
402

È ormai trascorsa più di una settimana dalla tanto attesa seconda versione dell’Openair Cavaglia, svoltasi dal 22 al 24 di giugno e chiunque abbia avuto modo di partecipare, sicuramente vi dirà che anche questa edizione è stata un successo.

C’è chi per curiosità ha trascorso una sola serata di festa per poi tornare a casa e chi invece ha partecipato dormendo in tenda una o due notti, passeggiando per i sentieri di Cavaglia e godendosi appieno la magnifica natura circostante, ascoltando musica per tre giorni consecutivi.

La musica, un ingrediente fondamentale dell’Openair, è stata sempre presente e le band o i singoli artisti partecipanti si sono esibiti rigorosamente dal vivo nella seguente scaletta: venerdì a partire dalle diciannove si è esibita la band valposchiavina Alba, composta da quattro dei “Cinq soci spars”, ovvero gli organizzatori dell’evento, seguiti poi da Chiara (Surselva), Blue Jeans (Engadina), El Lio (Mesolcina), la parte dei concerti si è conclusa con l’esibizione di Poche Spanne – Mattak e Funky nano (Ticino) ed infine una parte di jam session aperta a tutti che si è prolungata fino all’alba, quando tutti sono andati nelle proprie tende per riposare.

Il giorno dopo, per i più mattinieri, si è svolta alle dieci una sessione di yoga e nel pomeriggio i più avventurosi, si sono cimentati con una caccia al tesoro, che invitava i partecipanti ad esplorare il Giardino dei Ghiacciai, un altro “tesoro” della Valle di Poschiavo.
Alle diciotto di sabato sera le Red Roses, un gruppo valposchiavino composto di sole ragazze, hanno riaperto i concerti, in seguito si sono esibiti: Storm (Zurigo), Anthronauts (Zurigo), Okto Vulgaris (Coira), Eversis (Winterthur) ed hanno chiuso i concerti i Pigeons on the Gate (Winterthur). La serata però non era conclusa, infatti fino alle prime luci del giorno, chiunque volesse, ha avuto la possibilità di esibirsi liberamente durante la jam session.

Così si è conclusa la seconda entusiasmante edizione dell’Openair Cavaglia, una manifestazione grigionitaliana e delle altre minoranze della regione, in collaborazione con la Pgi, interamente dedicata all’amicizia, alla musica e alla natura!


Angelica Costa