Camminare insieme, per dieci anni

0
854

L’aria si riempie del profumo della pioggia, il chiacchiericcio sfuma, all’orizzonte si profila il Sassalbo e il Trenino Rosso sferraglia verso Miralago; ancora qualche curva e tutto il gruppo raggiungerà la stazione. Ci ritroveremo, sorridenti, ognuno con la propria esperienza, per riprendere il Trenino e scendere a Tirano. Non è affatto vero che una camminata sotto l’acqua possa essere meno entusiasmante di una camminata sotto il cielo blu; anzi, la coltre nuvolosa a protezione degli atleti sa regalare paesaggi unici, con sfumature cromatiche indimenticabili, che rendono lago e campi un regalo tanto prezioso quanto effimero.

Ho percorso più e più volte la strada che dal borgo di Poschiavo conduce verso il Lago; nelle sue numerose variabili, gli otto chilometri sono un viaggio rilassante nel cuore della Valle, raccontano della storia e dell’operosità contemporanea della Valposchiavo, oltre a essere un percorso scenografico, con scorci suggestivi, soprattutto quando ci si avvicina alle rive del lago. Questa volta, però, la camminata ha un sapore diverso: si festeggiano i dieci anni dell’Associazione Nordic Walking Valtellina, il gruppo con sede a Tirano, guidato dal vulcanico Mario Chiapparini, il gruppo a cui si deve la Walking Valtellina, una delle prime manifestazioni italiane dedicate alla camminata con i bastoncini.

Cammino in silenzio e con la memoria torno al mio primo incontro con gli amici di Tirano, un incontro del tutto casuale, in terra luganese; a unirci, è ovvio, la passione per il Nordic Walking. Grazie a Mario e ai suoi entusiasti soci e volontari, per anni Tirano ha fatto capolino tra le classifiche della Walking Lugano e della Walking Ticino, le due manifestazioni, rispettivamente di Lugano e Locarno, che rappresentano gli appuntamenti chiave del Nordic Walking ticinese, organizzate da Allez Hop Ticino.

La Walking Valtellina, però, ha un’anima speciale; accanto all’efficienza dell’organizzazione, alla vasta offerta dei percorsi (si può scegliere tra quattro itinerari, oltre alla mezza maratona di corsa e da quest’anno la prova del Nordic Walking agonistico, denominata Nordic Walking Valtellina Cup), si respira il cuore della comunità tiranese. Il percorso Trenino Rosso, poi, testimonia di una permeabilità dei confini che è tipica di quest’area.

I volontari si prodigano perché tutto vada per il meglio: dalle iscrizioni al ritiro dei pacchi gara, nulla è trascurato; concluse le fatiche sportive, ci si trova tutti sotto i tendoni del Walking Village per una pizzoccherata in compagnia e quattro chiacchiere sportive.

Il cuore della Walking è un cuore grande anche con la comunità: faticare divertendosi ha un sapore diverso quando gli sforzi contribuiscono a sviluppare un’iniziativa sul territorio. Ebbene, nel decennale dell’associazione, il gruppo, con l’iniziativa Walking Solidale, ha scelto di contribuire al progetto Trasporto Sereno di Univale Onlus (Unione Volontari Assistenza Leucemici Emopatici e Oncologici) per l’acquisto di un’auto nuova da utilizzare per il trasporto gratuito di bimbi ammalati in occasione di cure, controlli e ricoveri.

Dieci anni intensi, dieci anni di movimento al servizio della propria terra, tanti progetti realizzati e qualche sogno ancora da concretizzare: è il messaggio forte di un’Associazione che ha saputo trovare una dimensione comunitaria, valorizzando il lato più sociale della Camminata con i Bastoncini. Che sia questo il segreto della longevità?


Chiara M. Battistoni