Due cori ospiti in collegiata a Poschiavo

Domenica 30 settembre e sabato 6 ottobre

0
276
Balconata coro Poschiavo

Nei prossimi giorni, la Parrocchia Cattolica Romana San Vittore Mauro di Poschiavo accoglierà due formazioni canore che sosterranno con le loro voci le celebrazioni festive di domenica 30 settembre e di sabato 6 ottobre.

Jodlerchor di Stäfa

Il Coro jodler di Stäfa
Domenica 30 settembre, la S. Messa delle 10 sarà animata con il canto del Coro jodler di Stäfa. La formazione canora proporrà dei brani anche al termine della celebrazione e sarà accompagnata anche da tre suonatori di corno delle Alpi, che si esibiranno poi in piazza dopo le esecuzioni del coro in chiesa.
Il Coro jodler di Stäfa nasce nel 1947, quando un piccolo gruppo di ginnastica, amante anche del canto, fonda un piccolo coro. A tutt’oggi la formazione è composta da tre 3 voci femminili e 18 voci maschili.

 

Coro polifonico Siro Mauro di Ponte in Valtellina

Il Coro polifonico Siro Mauro di Ponte in Valtellina
Appuntamento con la buona musica anche sabato 6 settembre. La S. Messa delle ore 18 sarà animata dal Coro polifonico Siro Mauro, che proporrà alcuni brani anche al termine della celebrazione.
Il gruppo nasce a Ponte in Valtellina dall’insegnamento del grande maestro Siro Mauro, impegna appassionati di canto e rivela la passione musicale di Massimiliano Moltoni, prima come organista e, successivamente, come direttore artistico del Coro.
Nel 2006 il gruppo si dà una prima denominazione: “Corale San Maurizio” ed affina il modo di cantare la musica sacra per accompagnare le celebrazioni liturgiche della parrocchia. All’inizio del 2013 il gruppo intravede la possibilità di intraprendere un nuovo corso musicale e la Corale si costituisce in Associazione nel ricordo del Maestro fondatore. Cambia denominazione e assume il nome di “Coro Polifonico Siro Mauro”. Un passo importante e impegnativo per il coro che, sotto la direzione del maestro Massimiliano Moltoni, raffina l’interpretazione del suo repertorio ed amplia i propri orizzonti musicali.
Il coro privilegia il canto “a cappella” e grazie alla guida del suo maestro, si dedica con attenzione all’approfondimento ed al miglioramento artistico e vocale, avvalendosi, in quest’ultimo ambito, della competenza di esperta vocalista.
Gli itinerari canori, attinti per lo più dal repertorio “a cappella”, spaziano dal canto gregoriano alla polifonia classica sino alle composizioni corali moderne e contemporanee, con una particolare attenzione alla produzione corale del ’900.
Attualmente il Coro si compone di 33 elementi divisi nelle 4 voci canoniche: soprani, contralti, tenori e bassi.
Il coro organizza periodicamente concerti e rassegne corali e nell’ultimo anno ha svolto una buona attività concertistica, ottenendo ottimi consensi e un lusinghiero attestato di apprezzamento in occasione della rassegna ReziaCantat2018.