Progetto ai “Curtin”, Cirolo: Struttura a favore della gioventù

2
1142

Nella seduta di Giunta del comune di Poschiavo di lunedì 22 ottobre, i consiglieri hanno approvato all’unanimità il messaggio inerente il rinnovo del campo sportivo ai “Curtin” e la relativa delibera del credito d’impegno a mano della votazione popolare. Una buona notizia anche per la Valposchiavo Calcio, che ora potrebbe vedere realizzato un progetto atteso da molti anni. Per sondare gli umori societari abbiamo intervistato il presidente Renato Cirolo.

 

In un recente sondaggio che abbiamo lanciato sul nostro giornale, il 74% dei votanti si è espresso favorevolmente verso il nuovo progetto; anche la Giunta, lunedì 22 ottobre, lo ha accettato all’unanimità: come interpreti questi segnali?
Ho una sensazione molto positiva di quello che accadrà in occasione della votazione popolare, perché ne va di un progetto serio e necessario per le generazioni future. Molte volte i risultati che escono dalle urne smentiscono i sondaggi lanciati in precedenza, ma in quest’occasione sono molto ottimista. L’ampia discussione dei consiglieri di Giunta in occasione dell’ultima seduta in Casa Torre mi ha dato la certezza che questa volta si è sulla strada giusta per raggiungere l’obiettivo di avere, tra non molto, un campo sportivo dei Cortini ristrutturato. Sono convinto che la decisione presa all’unanimità sia scaturita non perché si è in un periodo di elezioni, come vorrebbero farlo credere i più critici, ma per pura convinzione di tutti i consiglieri.

Il consigliere Isepponi, nella seduta di Giunta di settembre, ha parlato di una necessità e non di un lusso: sei d’accordo? Perché?
Condivido pienamente ciò che ha detto il ministro dello Sport del Comune di Poschiavo. La struttura sportiva esistente è stata inaugurata nel lontano 1965 e all’epoca i cittadini di Poschiavo potevano essere fieri di ciò che era stato realizzato. Più di 50 anni dopo ci ritroviamo con la stessa struttura, mai rinnovata. Inoltre, le attività sportive si sono intensificate sia da parte della scuola come pure in ambito calcistico. Al di là delle esigenze della scuola, il settore giovanile della Valposchiavo Calcio (dai più piccoli, alle ragazze, alle squadre degli attivi fino ai seniori) occupa questa struttura quotidianamente per gli allenamenti ed il fine settimana per le partite ufficiali contro squadre che provengono da fuori valle.

Quanto la VPC può ritenersi soddisfatta del progetto presentato? Era quello di cui avevate bisogno? Perchè?
Il progetto presentato e accettato dalla Giunta con l’ampliamento del rettangolo di gioco, sia in lunghezza che in larghezza, unitamente al fondo sintetico aiutano di sicuro a garantire le attività sportive, non solo quelle calcistiche, anche in periodi meteorologicamente avversi. Pure lo spogliatoio, che sorgerà a sud del campo sportivo, è stato concepito tenendo conto della funzionalità. Si tratterà di una costruzione ben concepita, sfruttando nel migliore dei modi tutti gli spazi. Nel corso degli anni, anche in ambito sportivo abbiamo assistito ad una costante evoluzione, per esempio il calcio Donna, e questa struttura tiene conto delle nuove esigenze. Sono inoltre dell’avviso che la nuova struttura possa servire non solo come biglietto da visita, ma anche a livello turistico, per esempio per campi d’allenamento di società che scelgono la Valposchiavo come destinazione.

Il nodo cruciale, visti i precedenti, saranno le votazioni. Pensi che la popolazione abbia recepito la necessità di questa struttura o il costo complessivo di 1’950’000 CHF potrebbe spaventarli?
Sono convinto che la nostra gente abbia capito l’importanza di una tale struttura a favore della nostra gioventù. Di sicuro i costi sono e saranno sempre un tema importante di discussione, ed è giusto che sia così. Investire a favore dei giovani, però, è importante anche in ottica futura.

Quali azioni avete ancora intenzione di intraprendere per convincere la popolazione a votare favorevolmente?
Il messaggio che tutti gli aventi diritto di voto riceveranno da parte del Comune di Poschiavo, spiega esattamente quale sarà l’intervento di ristrutturazione previsto ai Curtin, compresi i costi in dettaglio. Un fatto che tengo particolarmente a menzionare è che la Valposchiavo Calcio si impegna a partecipare all’opera con un importo, non indifferente, di CHF 300’000.00. Come Società siamo giunti alla conclusione che non tutto debba essere dovuto e che anche noi dobbiamo fare la nostra parte, partecipando con un importante contributo finanziario. Sono convinto che il lavoro svolto dalla Valposchiavo Calcio a favore della gioventù valligiana, in questi ultimi decenni, non sia passato inosservato. Anche per questo la maggior parte degli aventi diritto al voto non esiteranno a mettere un «SI» nell’urna il prossimo 25 novembre.


A cura di Marco Travaglia

2 COMMENTI

  1. Complimenti a tutti gli addetti ai lavori…
    Trovo che sia stato elaborato un buon progetto, che tiene conto dei molteplici interessi legati a questa struttura.

    “Troppo caro!” si sente spesso. Effettivamente non discutiamo di un investimento di poca importanza. Tuttavia, considerando tutti i futuri utilizzatori di questa struttura, l’investimento risulta “relativo” e tuttaltro che “di lusso”. Si tratta infatti di un investimento a favore di svariate centinaia di ragazze e ragazzi della nostra valle.
    INVESTIRE NELLA GIOVENTÙ, NON È MAI SBAGLIATO.

    P.S. complimenti e “tanto di cappello” alla VPC che riesce a raccimolare un “gruzzolo” di tutto rispetto per contribuire ad un investimento (a mio avviso) NECESSARIO e UTILE a tutta la popolazione.

    Sosteniamo con un SÌ convinto questo progetto.

    Giorgio

  2. Quale Brusiese (quindi non votante) spero vivamente che le/gli aventi diritto di voto del Comune di Poschiavo accettino il progetto ai “Curtin” per il rinnovo del campo sportivo.

    Gli sport di squadra sono uno dei più importanti strumenti di socializzazione e integrazione soprattutto per i giovani. Studi scientifici hanno sviluppato innumerevoli tesi a favore dell’integrazione sociale tramite la pratica sportiva. Lo sport coinvolge tutti in maniera naturale e senza pregiudizi,
    stimolando la crescita della società e del singolo individuo.

    Inoltre l`attività fisica e lo sport sono a tutte le età la migliore prevenzione per la maggior parte delle malattie croniche che affligono la nostra società del benessere, come sovrappeso/obesità, diabete, pressione alta e malattie psichiche ecc.. Il denaro investito per lo sport viene risparmiato di molto maggiorato per le spese sanitarie.

    Da quanto è stato pubblicato finora e anche qui ben comunicato dal presidente Cirolo si tratta di un progetto ottimamente concepito, di una struttura necessaria e senza lussi.

    I campi sportivi in Valposchiavo sono da sempre dei luoghi magici, dove tutti si ritrovano in allegra compagnia, dai bambini agli anziani.

    Votate quindi SÌ per un progetto per tutti!

    gianfra