Campo sportivo “Curtin”: la soddisfazione di Davide Vassella e Sabina Paganini

0
1025

Buona la terza! Dopo le bocciature nel 2005 e nel 2010, domenica 25 novembre gli abitanti del Comune di Poschiavo hanno espresso un parere positivo in merito al rinnovamento del campo sportivo “Curtin”. Il Bernina ha intervistato il responsabile Scuola Calcio della VPC, Davide Vassella, e Sabina Paganini, direttrice delle Scuole Comunali di Poschiavo.

Così ha risposto Davide Vassella

Cosa significa per la Valposchiavo Calcio il risultato di domenica 25?
Per la Valposchiavo Calcio il risultato è sicuramente motivo di orgoglio e soddisfazione. Siamo contenti che la popolazione del Comune di Poschiavo abbia sostenuto in modo massiccio questo importante progetto che ci permette di guardare il futuro con fiducia e motivazione.

La VPC si è detta disposta a coprire una parte dei costi: 300’000 franchi. Saranno necessarie delle attività extra per raccogliere la somma necessaria?
Prossimamente definiremo il modo di procedere definitivo per la raccolta dei 300’000 franchi e probabilmente nella strategia ci saranno alcune forme di attività extra. È un impegno che abbiamo deciso di assumerci e che sicuramente onoreremo.

Nel 2010 la realizzazione del campo sportivo a Le Prese è stata bocciata con 792 voti contrari e solamente 745 a favore. Questa volta i NO sono stati solamente 336, 1334 i SI. Come si spiega questa inversione di marcia? Merito del nuovo progetto o c’è dell’altro?
Sicuramente la nuova ubicazione prevista è stata determinante per l’approvazione del progetto; il fatto di non togliere ulteriore terreno agricolo e la vicinanza alla sede scolastica di Santa Maria sono due fattori che hanno influito parecchio. Inoltre penso che la popolazione abbia capito che l’infrastruttura necessitava assolutamente di una ristrutturazione.

Quanta influenza può aver avuto il benestare dell’Associazione Agricola Poschiavo?
Analizzando il risultato, probabilmente la votazione sarebbe stata comunque positiva. La presa di posizione dell’Associazione Agricola Poschiavo è stata però una piacevolissima sorpresa che garantisce la bontà del progetto presentato.

Il campo da calcio dei Curtin è dedicato principalmente alle attività delle squadre giovanili. Il SI della popolazione rappresenta quindi un investimento nella gioventù e nel futuro della VPC…
Sicuramente la popolazione, con questa votazione, ha dato un chiaro segnale di sostegno alla gioventù della Valposchiavo. Avere delle infrastrutture all’altezza è basilare per una società come la VPC, che cerca di contribuire nel miglior modo possibile al promuovimento dello sport e di principi sani e di rispetto.

Il nuovo manto sintetico e l’infrastruttura all’avanguardia permetteranno un maggior utilizzo del campo sportivo anche per eventi extra-calcistici. La VPC, oltre a gestire l’impianto, si occuperà anche di questo? Ci sono già delle idee?
Oltre che per le attività della VPC, l’infrastruttura sarà sfruttata dalle scuole di Santa Maria. Ovviamente qualsiasi ulteriore attività adatta ad un manto sintetico è ben accetta. Al momento però non ci sono ancora idee concrete.

Vuole mandare un messaggio particolare a chi ha votato a favore del nuovo campo?
A nome della Società ringrazio tutti per il grande sostegno. Per noi è uno stimolo importante per proseguire le attività con grande passione e dedizione. Chi investe nei giovani e nello sport non sbaglia mai.


L’opinione di Sabina Paganini

L’approvazione del risanamento del campo sportivo “Curtin” non interessa soltanto la VPC, ma anche le Scuole Comunali di Poschiavo. Si ritiene soddisfatta del risultato? Come è stata vissuta la notizia nei corridoi?
Siamo tutti molto soddisfatti del risultato, che sinceramente ci aspettavamo. Il gruppo di lavoro ha reso un ottimo servizio e ha trovato il canale giusto verso la popolazione. La notizia è stata accolta con grande piacere anche da parte dei docenti, mentre gli allievi hanno bisogno di trovarsi sul campo per realizzare. Ma sono sicura che anche loro apprezzeranno molto il nuovo impianto.

Dal punto di vista educativo, cosa significa per la gioventù della Valposchiavo avere finalmente a disposizione un campo sportivo adeguatamente attrezzato?
Grazie alla nuova struttura gli allievi potranno implementare in modo mirato e con il materiale didattico giusto le competenze sportive previste all’aperto.

Immagino che l’utilizzo dei “Curtin” non si limiterà alle lezioni di attività fisica o alle giornate sportive: aprirà le porte ad altre attività?
Il nuovo campo ci darà effettivamente la possibilità di usufruire dell’infrastruttura in più occasioni. L’occupazione principale rimarrà però durante le ore scolastiche nelle lezioni di educazione fisica e sport.


A cura di Federico Jochum