Entrata in vigore e attuazione della revisione parziale della legge sulla polizia

0
206
© 2017 Cantone dei Grigioni

La revisione parziale della legge sulla polizia decisa durante la sessione di agosto 2018 viene posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2019 con le relative ordinanze di esecuzione.

La revisione parziale della legge sulla polizia comporta una revisione parziale dell’ordinanza sulla polizia, la creazione di un’ordinanza sulla sorveglianza con acquisizione di immagini nonché una revisione totale delle aliquote di calcolo per le spese dei servizi della Polizia cantonale.

Revisione parziale dell’ordinanza sulla polizia
Con la revisione parziale della legge sulla polizia sono state create varie misure di polizia. La competenza per la loro disposizione ed esecuzione è riservata ad agenti di polizia di un determinato grado. Di norma si tratta dell’ufficiale di polizia tecnicamente competente, in casi urgenti dell’ufficiale di picchetto. I requisiti posti agli organi comunali di polizia che fermano persone e così facendo svolgono una misura di polizia ai sensi della legge sulla polizia non sono così elevati. In questi casi deve comunque trattarsi di un agente di polizia con attestato federale di capacità. Oltre alle disposizioni concernenti le competenze, viene disciplinato l’impiego di cosiddette bodycam. L’ordinanza precisa i requisiti per l’impiego e ne prescrive la riconoscibilità. La cancellazione delle registrazioni avviene automaticamente dopo 30 giorni. Queste regolamentazioni vengono completate da singole disposizioni esecutive relative alle nuove misure previste dalla legge sulla polizia e da disposizioni adeguate in materia di protezione dei dati.

Nuova ordinanza sulla sorveglianza con acquisizione di immagini dello spazio pubblico e pubblicamente accessibile
Con l’entrata in vigore della revisione parziale della legge sulla polizia, la sorveglianza riferita a persone con acquisizione di immagini e di suoni viene disciplinata in parte nella legge sulla polizia, in parte nella legge cantonale sulla protezione dei dati. Questa distribuzione su due atti normativi produce effetti anche a livello di ordinanza. L’ordinanza sulla polizia precisa le forme di sorveglianza riferite a persone con acquisizione di immagini e di suoni disciplinate nella legge sulla polizia. Nell’ordinanza sulla polizia per contro non vengono ancorate disposizioni esecutive che riguardano la sorveglianza riferita a persone con acquisizione di immagini dello spazio pubblico e pubblicamente accessibile. Tali disposizioni devono essere disciplinate in un’ordinanza di esecuzione della legge cantonale sulla protezione dei dati. Siccome finora non esiste una tale ordinanza, occorre crearne una. Per il livello cantonale vengono designate inoltre le autorità competenti e responsabili per la sorveglianza con acquisizione di immagini. Tuttavia ciò non avviene per i comuni, dato che altrimenti si interverrebbe nella loro autonomia.

Revisione totale delle aliquote di calcolo per le spese dei servizi della Polizia cantonale
In base alla legge sulla polizia sottoposta a revisione, la Polizia cantonale può adempiere a un compito di polizia di sicurezza in sostituzione del comune se quest’ultimo non vi adempie. La cosiddetta esecuzione sostitutiva genera delle spese per la Polizia cantonale che sono a carico del comune. La procedura corrispondente nonché le aliquote di indennizzo determinanti devono essere disciplinate all’interno della vigente ordinanza sulle tasse per la Polizia cantonale. Questa modifica è stata colta come spunto per sottoporre le aliquote riscosse attualmente a un riesame approfondito. Il Governo è giunto alla conclusione che la regolamentazione dettagliata vigente delle fattispecie di tassazione si è rivelata valida e quindi va mantenuta. Viene introdotta una nuova parte generale la quale disciplina la tipologia di calcolo delle tasse, il condono delle tasse e la competenza nonché la procedura per la riscossione delle tasse. In questo modo si intende disciplinare in maniera più trasparente la configurazione delle tasse e regolamentare in modo più chiaro la procedura per la riscossione delle tasse. Infine, per quanto possibile le fattispecie di tassazione vengono semplificate e sintetizzate e l’ordinanza viene rinominata.


Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità