Diana e Casa Mini, le ristrutturazioni dell’anno

0
1409
Edificio Diana

In questa speciale rubrica di fine anno, dedicata alle persone più attive della Valposchiavo, non abbiamo voluto tralasciare anche due importanti ristrutturazioni di edifici esistenti. La loro messa a nuovo, infatti, ha contribuito e contribuisce a ridare slancio al Borgo e allo spirito comunitario che lo attraversa.

 

La ristrutturazione di Casa Mini si deve allo sforzo degli zurighesi Magdalena Kunz e Daniel Glaser, artisti di professione. Come ha ben raccontato il nostro Daniele Isepponi, l’edificio è stato costruito verso la fine del XVII secolo ed è l’unico esempio di architettura del tardo barocco presente a Poschiavo, e l’unica casa nello stile barocchetto nel Cantone dei Grigioni. Venne costruita dai Mini, una famiglia riformata originaria di Venezia. Gli stucchi all’esterno della casa che ritraggono strumenti musicali sono le tracce lasciate dai Mini, per i quali la cultura era molto importante.

Un particolare di Casa Mini – Foto di Daniel Glaser

Ma il 2018 ha visto anche la rinascita dell’edificio Diana (risalente al Cinquecento), così chiamato per il nome del bar che qui era presente. A giugno, Patrick Balzarolo e Moreno Godenzi hanno infatti inaugurato la nuova struttura, che ora ospita la AXA Assicurazioni (primo piano), la fiduciaria Godenzi (secondo piano) e, all’ultimo piano, un appartamento con vista sui tetti del borgo.


A cura di Marco Travaglia