NO all’iniziativa popolare contro la dispersione degli insediamenti

0
66

Votazioni 10.02.2019

Il prossimo 10 febbraio saremo chiamati ad esprimerci in merito all’iniziativa popolare contro la dispersione degli insediamenti, lanciata dal partito dei giovani verdi. Pur potendo condividere questo ideale, la proposta non può essere accettata. Ci troviamo di fronte ad un’iniziativa pericolosa e troppo radicale che vanificherebbe tutti i progressi raggiunti in seguito alla revisione della legge federale sulla pianificazione del territorio (LPT) in vigore dal 2014.

La legge federale sulla pianificazione del territorio considera già adesso numerose richieste degli inizianti. Lo spazio di manovra è già attualmente molto ristretto: le zone edificabili sono ben delimitate, la creazione di nuove zone edificabili è molto limitata, le zone coltivabili sono protette. L’iniziativa non tiene conto di questi progressi ed intende inasprire ulteriormente le “regole del gioco”, bloccando di fatto qualsiasi nuovo azzonamento. La creazione di una nuova zona edificabile sarebbe possibile unicamente rinunciando ad una zona edificabile di pari grandezza. Questo “scambio” avverrebbe non solo a livello comunale ma bensì anche a livello intercomunale e intercantonale. Gli effetti di una simile politica sarebbero deleteri per zone periferiche come la nostra. Raccomandiamo di respingere questa iniziativa troppo radicale.


PLD I Liberali Valposchiavo