“La gloria”, Vladimir Nabokov

0
154

C’è un momento, nel tempo denso dell’infanzia, in cui sembra che lo spazio fisico e quello del tempo non siano bastevoli o quantomeno siano confusi. L’immaginazione (impastata con la percezione della realtà) permette balzi fuori dal “qui e ora”, piccole vertigini. Da piccolo dormivo in camera con i miei due fratelli e c’era un quadro, appeso alla parete della camera, attraverso il cui paesaggio rurale fantasticavamo di spiare, non so più se scostandolo o entrandovi, il mondo notturno fuori. Mi ha dunque stupito in modo particolare, quasi come la scoperta d’una fratellanza, la rivelazione che riguarda il bambino Martin, che da piccolo, da adolescente e poi da giovane uomo è il protagonista del romanzo “La gloria”, di Vladimir Nabokov.

Recensione scritta e video: http://circolodeilibri.ch/recensioni/la-gloria-.