Surava: gru di un camion tocca linea elettrica della ferrovia

0
304
Fonte: Polizia Cantonale Grigione

Incidente sul lavoro ieri pomeriggio nell’aera della stazione di Surava, frazione del comune di Albula, nei Grigioni. L’autista 55enne di un camion impegnato nelle operazioni di scarico ha toccato con la gru dell’autoveicolo la linea di contatto sopra i binari della Ferrovia retica (FR), riferisce in un comunicato odierno la polizia cantonale.

L’uomo ha subito una scossa elettrica: dopo un primo controllo effettuato da un medico del posto è stato ricoverato in ambulanza all’ospedale di Davos.

La linea di contatto e il camion hanno subito danni. Il sinistro ha provocato anche per breve tempo ripercussioni sul traffico ferroviario. La polizia retica è al lavoro per determinare le cause precise dell’incidente.

La località di Surava è diventata nota in tutta la Svizzera nel 1995 attraverso un film (“Er nannte sich Surava”, si chiamava Surava) che racconta la storia del giornalista zurighese Peter Hirsch e che si inserì appieno nel dibattito, allora infuocato, sul ruolo nella Svizzera nella seconda guerra mondiale.

Peter Hirsch (a sinistra), assieme al regista Erich Schmid e alla Consigliera federale Ruth Dreyfuss, alle Giornate del film di Soletta (1995) – Fonte: Keystone

Caporedattore del settimanale “Die Nation” (un foglio nato nel 1933 e morto nel 1952), durante il conflitto Hirsch fu molto critico nei confronti del Consiglio federale e della censura che veniva imposta alla stampa. Il suo giornale riferì costantemente di quanto avveniva in Germania e in particolare della persecuzione degli ebrei. Nella sua attività adottò anche lo pseudonimo “Surava” ma nel 1944 le autorità della località grigionese – fino al 2014 un comune autonomo – gli vietarono, per via giudiziaria, di continuare a farlo.

Nell’agosto 1995 Surava riabilitò Hirsch concedendogli la cittadinanza onoraria. Il 23 novembre dello stesso anno Hirsch – alias Peter Surava – morì nel canton Zurigo.


Ats