Primi test internazionali per la Valposchiavo Calcio in ritiro

0
633

Sabato 16 marzo comincia ufficialmente l’avventura giallonera in terra spagnola, con la partenza di buon mattino, verso le 5:30, in direzione Malpensa, pronti a volare verso Lloret de Mar. Dopo alcune ore di viaggio tra aereo e spostamento in bus arriviamo a destinazione nel primo pomeriggio. Ad accoglierci una splendida infrastruttura quale l’Hotel Evenia Olympic Park, perfettamente organizzata per quanto riguarda le esigenze di un gruppo sportivo. Insieme alla VPC infatti sono presenti altre società calcistiche, che usufruiscono anch’esse di tutti i servizi offerti.

Oltre alla messa a disposizione del materiale e dei completi d’allenamento, a colazione, pranzo e cena possiamo godere del sontuoso buffet di cibi, che ci permette un’alimentazione sana, variegata e bilanciata. Dopo gli allenamenti inoltre per recuperare le forze abbiamo a disposizione delle piscine e una zona wellness dove è possibile dedicarsi alla cura del corpo, mediante massaggi, sauna e ulteriori trattamenti. Per quanto riguarda gli allenamenti invece ci possiamo concedere il lusso di sfruttare a seconda delle necessità un campo in erba sintetica e uno in erba naturale, entrambi di grandi dimensioni e che ci permettono quindi di allenare in modo ottimale. Il programma prevede un allenamento sabato in prima serata e successivamente la cena in compagnia. Al termine della cena viene concessa una serata di uscita libera ai ragazzi. Molti di loro decidono quindi di uscire assieme a scoprire le meraviglie di Lloret, mentre alcuni, stanchi dal viaggio, decidono di coricarsi e fare il pieno di energie.

Domenica mattina infatti non ci sono scusanti e verso le 9 cominciano i consueti allenamenti, dove si continua a caricare e lavorare duro a livello fisico. Nel pomeriggio la scena si ripete e alla sera infine il gruppo si riunisce per un momento di grande calcio, all’insegna del derby della Madonnina tra Milan e Inter. Al termine della partita tutti a dormire, in vista di un amichevole di lusso contro la compagine rappresentante del college sportivo americano St. Norbert. Verso le ore 10 di lunedì mattina si apre il sipario ed entrambe le squadre cominciano a darsi battaglia. I gialloneri soffrono inizialmente e faticano a prendere le misure ad avversari e al campo sintetico, venendo sorpresi due volte in contropiede dagli americani che si portano quindi nel giro di un quarto d’ora circa sul risultato di 2 a 0. Dopo questa fase di ambientazione però il pallone comincia a circolare velocemente tra i nostri piedi e ne nascono alcune azioni interessanti. D’altro canto anche difensivamente la squadra si dimostra molto ben preparata e reagisce in maniera efficace ai numerosi attacchi avversari.

Da precisare la presenza di 25 atleti circa tra le file avversarie, che permette loro di continuare ad inserire forze fresche, mentre i gialloneri essendo in 16 devono dosare bene le energie. La crescita da parte nostra mette in difficoltà gli avversari e poco dopo la mezz’ora accorciamo su calcio d’angolo grazie ad un colpo di testa di Fiorina che viene successivamente deviato in rete. La partita prosegue poi su alti ritmi con la VPC in cerca del pareggio e determinata a riprendere in mano la partita. Verso il 65′ però il St. Norbert colpisce in contropiede ed allunga le distanze grazie ad un gran tiro dal limite. I gialloneri raccolgono le forze e si gettano avanti, ma nuovamente su azione di contropiede vengono infilati e un terzino è costretto a salvare un goal certo parando il pallone con una mano. Rigore sacrosanto e trasformazione impeccabile, che fissano il risultato sul 4 a 1 per gli avversari.

Ottimo test in ogni caso per la VPC, che dopo un avvio in salita contro un avversario di spessore, ha saputo mostrare ottime giocate e si è dimostrata pronta anche fisicamente, nonostante il netto vantaggio a livello organico della squadra avversaria. Sicuramente un feedback positivo per mister Bongio e Zugnoni, che però sono consapevoli di come questa squadra abbia ancora dei margini di miglioramento sotto diversi aspetti. Proprio nel pomeriggio infatti lavoriamo sotto l’aspetto tecnico e tattico, analizzando gli errori commessi in partita e cercando di conseguenza di prendere le adeguate contromisure per evitare che questi si ripetano. Defaticamento per liberare le gambe dopo lo sforzo e infine prima di cena il gruppo si regala un momento di relax in Spa, per riposare dopo l’intenso dispendio fisico compiuto durante l’amichevole e nel pomeriggio. Prima parte di ritiro che si conferma quindi un successo per quanto riguarda i progressi a livello tecnico e tattico, ma naturalmente anche per quel che riguarda l’affiatamento del gruppo. Non bisogna tuttavia accontentarsi e continuare a sfruttare a dovere gli ultimi giorni di ritiro prima del rientro in patria, per poter arrivare al meglio in vista dell’inizio di stagione! Seguiranno aggiornamenti…


Per la Valposchiavo Calcio
Moreno Cortesi