Pgi Valposchiavo: Begoña Feijoó Fariña eletta presidente

    0
    661

    Sabato 30 marzo, in casa Besta ha avuto luogo l’assemblea annuale dei soci della Pgi Valposchiavo. Presenti in sala, oltre al comitato, 23 soci.

    Al primo punto dell’ordine del giorno l’apertura ed i saluti. Il comitato, quest’anno, si è definito un po’ patito, causa l’assenza di un presidente. Nonostante ciò, però, sono stati in grado di portare avanti il programma culturale con tenacia. Dopo la nomina dello scrutinatore e l’approvazione dell’ordine del giorno e del verbale 2018 si è passati al rapporto sull’attività svolta durante l’anno. Moltissimi gli eventi presentati dalla Pgi (l’elenco è consultabile su http://www.pgi.ch/images/PgiValposchiavoLibretto2019.pdf), variando dal teatro, alla danza, alle mostre e a degli incontri letterari.

    Dopodiché è stato il turno della burocrazia, con la presentazione del bilancio e del conto economico. Per quanto riguarda le finanze, la sezione Valposchiavo ha chiuso l’anno con un utile di 987 franchi, mostrando quindi di essere in buona salute. Si sono poi affrontate le dimissioni di Chiara Balsarini e la candidatura a vicepresidente di Paola Gianoli. Il vero clou della serata è stata la candidatura per la presidenza di Begoña Feijoó Fariña, accettata da tutti i presenti. Begoña risiede a Brusio dal 2015, ha molto a cuore l’italiano e si impegna per combattere le discriminazioni linguistiche.

    Per finire è stato presentato il programma del 2019 (anche questo consultabile su http://www.pgi.ch/images/PgiValposchiavoLibretto2019.pdf ). La parola è passata poi al pubblico, il quale ha sentitamente ringraziato il comitato per il lavoro svolto durante l’anno, ma ha pure manifestato la sentita mancanza di un centro culturale, un tema sempre molto caldo. Anche quest’anno quindi, la Pgi Valposchiavo ha proposto un programma variegato e si è confermata ancora una volta uno dei maggiori fornitori di cultura in valle.

    L’assemblea si è conclusa, e ha lasciato spazio al concerto della Brass & Melgasc Band, che ha intrattenuto il pubblico con un repertorio dedicato alla musica italiana in chiave swing. A fine concerto è stato offerto un rinfresco.


    Matilde Bontognali (video e foto del concerto di Selena Raselli)