Mondiale di hockey in Finlandia, Evelina è pronta a scendere in campo

0
457

Sta per prendere il via il Campionato mondiale femminile di hockey su ghiaccio a Espoo, in Finlandia, che si svolegerà dal 4 al 14 aprile 2019. La Nazionale Svizzera e la nostra Evelina Raselli sono pronte a scendere in campo per la prima contro il Canada, giovedì 4 aprile alle ore 15.00 locali (le 16.00 in Finlandia). A poche ore dalla partenza per Espoo abbiamo intervistato Evelina, che, in aggiunta, nel corso dell’avventura mondiale, ci terrà aggiornati con qualche suo breve commento sulle partite disputate.

In questo mondiale finlandese la grossa novità è la nuova formula dei gironi. Le dieci squadre qualificate per la fase finale (non più otto come nelle scorse edizioni), infatti, saranno suddidivise in due gironi (A e B); al termine delle quattro sfide che ogni nazionale sosterrà all’interno di questi, tutte le partecipanti al girone A e le prime tre del girone B saranno qualificate per i quarti di finale. In base al posizionamento nei gironi usciranno gli accoppiamenti per la fase a eliminazione diretta (A1-B3, A2-B2, A3-B1, A4-A5).

La Svizzera quindi, che grazie al quinto posto di Pyeongchang è inserita nel girone A, è già sicura della qualificazione ai quarti di finale, ma con un miglior risultato nelle prime quattro partite, in teoria, avrebbe più opportunità di trovare un’avversaria più ”abbordabile” nella prima partita a eliminazione diretta (quarti di finale).

Evelina per il momento non si sbilancia, assicura solo che le ragazze di Daniela Diaz scenderanno in campo con il coltello fra i denti e non daranno vita facile a nessuna avversaria. 

Evelina, una nuova avventura con la nazionale, sta diventando un’abitudine dopo più di 150 presenze o è sempre emozionante come la prima volta? 
È sempre un onore essere convocata per la nazionale, soprattutto per i mondiali. È l’evento dell’anno al quale alla fine ti prepari per tutta la stagione. Non vedo l’ora di iniziare.

Parlaci della squadra, ci sono delle nuove convocate? O siete più o meno sempre lo stesso gruppo?
È normale che dopo le olimpiadi tante ragazze decidano di mollare o smettere con la nazionale, quindi, quest’anno, la squadra è sensibilmente cambiata rispetto all’anno scorso. Ma l’Under 18 ha lavorato davvero molto bene negli ultimi anni, ci sono molte ragazze giovani e talentuose che vogliono guadagnarsi un posto da titolari ed hanno ottime qualità.

Come vedi la nazionale Svizzera, possibilità di vittoria? 
È cambiato il modus del mondiale e per la prima volta parteciperanno 10 squadre e non 8. Con il quinto posto di Pyeongchang ci siamo guadagnate il diritto di essere nel gruppo delle prime cinque e quindi automaticamente qualificate per il quarto di finale. Quella per noi sarà la partita “clou”, ci giocheremo tutto (all in). Tutto può succedere. Nelle prime 4 partite affronteremo USA, Canada, Finlandia e Russia: dovremo essere capaci di sfruttare al meglio queste partite per arrivare al meglio al quarto di finale.

Cambiando argomento, un bilancio sul tuo primo anno all’SC Reinach? Resterai anche la prossima stagione?
Volevo un’avventura e un’avventura è stata. Con tanti alti e bassi, ma sicuramente arricchente. Per la prossima stagione, vedremo, ora ci sono i mondiali (Ndr, qui Evelina non vuole sbilanciarsi troppo, ma lascia più di una porta aperta).

 

La rosa della nazionale Svizzera di hockey su ghiaccio

 

 

Di seguito riportiamo il calendario della fase a gironi della nazionale rossocrociata. Il Bernina, in collaborazione con ”l’inviata speciale” Evelina Raselli, terrà aggiornati i suoi lettori in un articolo in continua evoluzione con risultati, classifica e, ogni due partite, un breve resoconto del proseguio dell’avventura da parte della nostra discatrice.

 

Giovedì 4 aprile 2019 ore 15.00

Venerdì 5 aprile 2019 ore 18.30

Domenica 7 aprile 2019 ore 18.30

Lunedì 8 aprile 2019 ore 15.00

 


Ivan Falcinella