Calcio e motori

0
720

Gli esami finali sono già iniziati e come d’abitudine vi presentiamo le tematiche elaborate dagli artigiani del quarto anno della Scuola professionale Poschiavo.

 

LIA 2019 / parte 1

Valposchiavo Calcio
Ho scelto di fare il mio lavoro sulla Valposchiavo Calcio perché il gioco del pallone è sempre stato la mia passione sin da piccolo.
Nel lavoro parlo della storia, delle squadre presenti nell’associazione, dei trofei conseguiti, delle strutture presenti tra cui il nuovo progetto del campo dei Cortini. Ho pure elencato altre informazioni riguardanti la Valposchiavo Calcio, avendo anche il piacere di intervistare il presidente Renato Cirolo. Inoltre ho esposto le opinioni personali su diversi temi ed ho pure accennato a qualche esperienza personale. Sono felice di aver approfondito le mie conoscenze e di aver imparato nuove cose di cui non ero a conoscenza.
Giunto al termine del mio lavoro scritto posso dire di essere veramente soddisfatto.

Sergio Ferreira Almeida, Operatore in automazione, Ferrovia retica


100 anni di Tiranese
In quell’estate del 1919, forse era il caldo a farla da padrone come in tante stagioni estive a Tirano. La Grande Guerra era da poco terminata e, soprattutto nei giovani, tanta era la voglia di ricominciare, di ripartire lasciandosi alle spalle gli orrori e le brutture di quello spaventoso evento.
La caratteristica principale della nuova associazione, che il gruppo andava a costituire, era la vera novità: l’Unione Sportiva Tiranese avrebbe avuto il carattere di società polisportiva, costituita per essere un punto di riferimento e aggregazione per i giovani del paese.
Nel mio LIA ho quindi deciso di parlare di questa associazione, in quanto ci sono legato per la passione che nutro verso il calcio. Concretamente mi soffermo sulla storia della sua fondazione e sulla crescita di un’associazione forte, con tanti giovani e che pensa soprattutto allo sport come divertimento e rispetto nei confronti di avversari, arbitri e regole.
A distanza di 100 anni lo spirito che pervade l’intera società è ancora quello: essere il legame per centinaia di giovani, con l’obbiettivo di essere centro di svago, aggregazione e un pizzico di competizione. Con questi presupposti, lunga vita alla Tiranese.

Francesco Bona, Installatore elettricista, Koller Elektro AG


Gare di macchine su circuito
Fin da piccola ho la passione per i motori, e proprio per questo come tema per il mio LIA ho scelto di trattare le macchine, più specificamente le gare sui circuiti. Sono riuscita ad approfondire molti temi sulle corse, come ad esempio capire il tipo di macchine che partecipano a questi eventi, i vari autodromi presenti nella vicina Italia e le varie categorie di gara oltre che alle attrezzature che occorrono a piloti e copiloti.
Questo sport richiede molto impegno e molta passione. Sono molto soddisfatta del mio LIA e spero che in un futuro in Svizzera questa passione possa diventare uno sport e non sia solo visto come un passatempo.

Nicòle Scottoni, Elettricista di montaggio, Elektro Plozza SA

 


Moto Club Valposchiavo
Nel mio lavoro individuale d’approfondimento (LIA) ho scelto di scrivere sul Moto Club Valposchiavo (MCP). La mia scelta è caduta su questa associazione per la grande passione che ho per il mondo delle due ruote e che curo fin da quando ero piccolo.
In questo lavoro è contenuta la storia e la struttura di questo club ed ho effettuato due interviste: una uno dei fondatori e l’altra all’attuale presidente del club. Infine ho descritto alcune delle mie esperienze personali che partono dall’acquisto di un motorino Piaggio Ciao fino ad oggi, con il possibile acquisto di una moto che mi piace molto.
Ora che sono giunto al termine del mio lavoro sono molto soddisfatto di quanto ottenuto ed ho imparato numerose informazioni che prima non sapevo. Un’associazione, per concludere, ha sempre bisogno di giovani entusiasti per quello che fanno.

Michael Betti, Polimeccanico, Ferrovia retica


Per la LIA,
Lino Compagnoni