«La Brasciadèla 4.2», circuito enogastronomico per valorizzare Garbella

0
1510

È stato ufficialmente presentato alla stampa e a Valposchiavo Turismo, negli scorsi giorni, il programma de «La Brasciadèla 4.2», un nuovo evento enogastronomico per tutti gli amanti della natura e della cultura locali nonché della buona cucina proposto dal comitato organizzativo di PaneNeve, che avrà luogo sabato 1° giugno 2019 nell’alto Brusiese. Si tratta di un percorso alternativo a quello invernale di PaneNeve, ma che si svolgerà sempre nell’area attorno a Garbella. Vista la stagione il comitato ha pensato anche ai biker ed ha previsto una variante ciclabile. Nel tardo pomeriggio avrà inizio la «Festa da Garbèla» con musica dal vivo e soprese culinarie.

L’idea è nata in seno al comitato di PaneNeve, il quale crede fortemente nel potenziale turistico e ricreativo di quest’area. Il tracciato a forma di ciambella con partenza e arrivo a Garbella, a differenza di PaneNeve, si snoda in parte su vecchi sentieri lungo il versante della montagna sopra le frazioni di Cötöngi e La Presa e ha una lunghezza di 4,2 km: da qui anche la definizione «La Brasciadèla 4.2». Per questa prima edizione il comitato ha voluto fissare un tetto massimo di 200 partecipanti, i quali saranno divisi in gruppi di max. 30-40 persone e accompagnati da una guida durante il percorso. La durata prevista sia a piedi che in bicicletta è stimata in circa 4 ore.

I partecipanti a piedi inizieranno il loro percorso a partire dalle 11.00 a scaglioni da Garbella, dove ci sarà l’aperitivo. Lungo il sentiero che attraversa il Dos da la Mota giungeranno alla prima sosta con antipasto presso la Cà di Murìn a Selvaplana. Da qui si sposteranno lungo un vecchio sentiero in zona Li Moti (punto panoramico) per poi scendere verso l’Agriturismo Miravalle, dove verrà loro servito il primo piatto. In seguito risaliranno la via “vecchia” per ritornare all’ex bocciodromo di Garbella, attorno a cui saranno allestiti tre tendoni per la consumazione del secondo piatto e del dessert nonché per la festa campestre.

Anche i bikers partiranno da Garbella alle 11.00, dove potranno fare il pieno d’energia con succhi 100% Valposchiavo, e dopo l’antipasto a Selvaplana inizieranno la lunga salita che porta a San Romerio – tappa “extra” con spuntino e bibite – e quindi scenderanno verso Viano e Ginetto per risalire fino all’Agriturismo Miravalle, dove si ricongiungeranno agli altri gruppi per le ultime due tappe culinarie. Ad accompagnarli vi sarà una guida di Vivabike.   

Da sx. Nicolò Paganini e Davide Migliacci

La «Festa da Garbèla» si vuole inoltre distinguere dalle tradizionali feste campestri per un’atmosfera musicale rilassata dentro una cornice di naturalezza e relax. La festa, come detto, avrà inizio nel tardo pomeriggio e si protrarrà fino a notte inoltrata. A tal riguardo il comitato organizzativo ha pure predisposto un coordinamento del servizio bus notturni con la Balzarolo SA.

 “Da anni il comitato di PaneNeve si interrogava sulla possibilità di anticipare l’evento il sabato e abbinarlo a una festa; così ora è nata La Brasciadèla 4.2 con la Festa da Garbèla, una versione ridimensionata di PaneNeve che il comitato intende organizzare senza ricorrere a risorse esterne e sponsor. Eventuali proventi della festa campestre andranno a rimpolpare le casse del fondo per l’organizzazione di PaneNeve, che l’anno scorso è stata deficitaria”, dichiara Davide Migliacci, membro del comitato e gestore dell’Agriturismo Miravalle

Nicolò Paganini, l’altro membro del comitato che ha presentato l’evento e gestore dell’Agriturismo «Coltiviamo Sogni» a Campascio aggiunge: “Con questo nuovo evento intendiamo ulteriormente sensibilizzare l’opinione pubblica intorno all’area ricreativa e di svago di Garbella, che negli scorsi anni è stata al centro di discussioni che hanno paralizzato il progetto per la costruzione di un piccolo centro polifunzionale presso l’ex bocciodromo. Accanto a quest’ultima fatiscente struttura, infatti, è ubicata anche la pista finlandese e poco distante da qui un gruppo di interesse ha inoltrato una richiesta al Comune per la creazione di un percorso sensoriale. Si tratta quindi anche di valorizzare il potenziale turistico e ricreativo dell’area in questione”. 

I posti per partecipare a «La Brasciadèla 4.2» sono limitati e la prenotazione è obbligatoria. Il costo è di fr. 50.- per gli adulti e di fr. 35.- per i ragazzi da 7 fino a 16 anni, mentre per i più piccoli la partecipazione è gratuita (l’evento avrà luogo anche in caso di pioggia). L’entrata alla «Festa da Garbèla», invece, sarà libera.   

Per prenotazioni e maggiori informazioni rivolgersi a info@miravalle.ch oppure al n° di tel. +41 81 846 55 22.


Achille Pola