Giovanni Luzzi, l’uomo che superava le divisioni confessionali

Venerdì 10 maggio

0
632

La Pro Grigioni Italiano sez. Valposchiavo in collaborazione con la Chiesa Riformata di Poschiavo propongono per il 10 maggio 2019 una serata alla riscoperta di uno dei personaggi storici più rilevanti vissuti a Poschiavo, il pastore e teologo Giovanni Luzzi, grazie all’ascolto della docufiction RSI e agli interventi dell’autore Bilenko, del regista Laiso, del biografo Dür e del pastore emerito Papacella.

Quella di Giovanni Luzzi (Grigioni, 1856-1948) è una vita sorprendente, di chi ha osato, di chi ha lasciato il segno sulla sua strada, nei luoghi dove ha vissuto e nel mondo religioso cristiano. Già da neonato la sua storia è “terribilmente” interessante e degna di essere raccontata, così come – in effetti – illustra il radio-documentario RSI di Daniel Paul Bilenko, Don Jon de Las Rossas. D’origini romance, Jon Lüz, nato a Tschlin in Bassa Engadina, è vissuto tra Lucca, Firenze, Roma e Poschiavo, ed è passato alla storia per la preziosa traduzione novecentesca ed “ecumenica” della Bibbia, la cosiddetta “Riveduta” dell’ormai “anziana” Bibbia di Giovanni Diodati del XVI secolo. Una versione che – come era nei pensieri del Luzzi – avrebbe dovuto avvicinare i laici riformati e cattolici alla lettura delle Sacre scritture nella lingua italiana allora attuale. I volumi di questa Bibbia circolarono fra la popolazione italiana e, sebbene subirono il veto della Chiesa cattolica romana, fu la Bibbia utilizzata dai protestanti di lingua italiana fino agli anni Novanta del secolo scorso.

Sepolto nel cimitero riformato di Poschiavo con la sua famiglia, Luzzi ha lasciato un solido ricordo all’interno della comunità. Infatti, molte persone anziane della Valposchiavo hanno ancora foto appese al muro, con la dedica, per il battesimo, la confermazione o il matrimonio, segno di un legame ancora forte.

In ricordo di questo celebre e importante personaggio storico, pastore riformato, operatore sociale, editore poliglotta, professore universitario, teologo ecumenico, che cercava di rendere accessibile la Bibbia a tutti e di superare le divisioni confessionali, la Pgi e la Chiesa Riformata di Poschiavo collaborano con la RSI per l’ascolto pubblico della storia di Giovanni Luzzi. Don Jon da Las Rossas è una docufiction che ripercorre in maniera dinamica e moderna le sue tappe geografiche ed esistenziali.


Don Jon da Las Rossas

Ovvero la sconosciuta storia dell’elvetico cavalier errante Giovanni Luzzi, oriundo giramondo engadinese, infaticabile biblista di fama internazionale

di Daniel Bilenko

Con: Cecilia Broggini, Moira Bubola, Matteo Carassini, Nicolas Joos, Massimiliano Zampetti

Registrati fra gli altri in presa diretta live: Benedict Denoth, Marcello Chiti, Paolo Ricca, Milena Gisep, Rosanna Nussio, Franco Liver, Pier Augusto Albrici, Francesco Gianoli, Fausto Isepponi, Carlo Papacella.

Registrazione, montaggio suoni live e voci interviste: Daniel Bilenko

Registrazione Editing e sonorizzazione: Thomas Chiesa

Regia: Claudio Laiso

Produzione: Francesca Giorzi(PROD RSI 2017)


Appuntamento – Giovanni Luzzi, l’uomo che superava le divisioni confessionali

10 maggio 2019, ore 20.00

Poschiavo, Chiesa riformata

Oltre all’ascolto del prodotto sonoro RSI, l’evento prevede gli interventi dell’autore Daniel Bilenko, del regista Claudio Laiso, del biografo Hans-Peter Dür (cfr. Giovanni Luzzi. Traduttore della Bibbia e teologo ecumenico, Torino, Claudiana editore) e del pastore emerito Carlo Papacella.

Inoltre ci sarà la gradita partecipazione musicale del Coro DoppiaVì e a fine serata un rinfresco offerto dagli organizzatori.

Tutta la popolazione è invitata all’evento per riscoprire un personaggio notevole, vissuto e impegnato a Poschiavo, un teologo con una visione ecumenica in anticipo rispetto ai tempi.


Informazioni

Pgi Valposchiavo – www.pgi.ch/valposchiavovalposchiavo@pgi.ch – Tel. 081 834 63 17