Votazioni federali, cantonali e comunali del 19 maggio 2019

0
256

Progetti federali

  1. Legge federale del 28 settembre 2018 concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (FF 2018 5105)
  2. Trasposizione nel diritto svizzero di una modifica della direttiva UE sulle armi (Sviluppo di Schengen) (FF 2018 5159)

Progetti cantonali

  1. Iniziativa popolare per l’abrogazione della caccia speciale (Iniziativa sulla caccia speciale)

Progetti comunali

  1. Aggiunta alla Concessione 2011 in merito agli impianti idroelettrici di Repower AG nella bassa Valposchiavo e l’Aggiunta alla Convenzione riversione 2011 degli impianti esistenti di Campocologno I e II
  2. Progetto per il rinnovo e l’ampliamento della casa comunale

Diritto di voto in affari federali, cantonali e comunali

Hanno diritto di voto in affari federali, cantonali e comunali tutti i cittadini svizzeri che alla data della votazione hanno compiuto i 18 anni e sono iscritti nel catalogo elettorale del relativo comune di domicilio. Per persone interdette escluse dal diritto di voto ai sensi dell’art. 136 cpv. 1 Cost. s’intendono le persone che a causa di durevole incapacità di discernimento sono sottoposte a curatela generale o sono rappresentate da una persona che hanno designato con mandato precauzionale (art. 2 LDP).

Direttive generali

Il materiale di voto è stato recapitato ad ogni avente diritto di voto. Chi non l’avesse ricevuto è pregato di annunciarsi alla Cancelleria comunale (telefono 081 839 04 63) entro mercoledì, 15 maggio 2019, ore 16.30 al più tardi.

Il voto per procura non è ammesso. Per la rappresentanza d’invalidi fanno stato le speciali agevolazioni di voto.

Orari d’apertura delle urne

Le urne saranno esposte nei tre Circoli elettorali come pubblicato sulla carta di legittimazione e cioè:

Brusio domenica dalle 09.00 alle 10.00
Campocologno domenica dalle 09.00 alle 10.00
Viano domenica dalle 09.30 alle 10.00

Per cittadini impossibilitati a recarsi alle urne durante gli orari stabiliti è data la possibilità di votare durante i giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle 12.00 antecedenti la votazione presso la Cancelleria comunale.

Voto per corrispondenza

Ogni avente diritto di voto può votare per corrispondenza. Chi intende votare per corrispondenza, deve inserire la scheda di voto, compilata di proprio pugno, nell’apposita busta inviata dal Comune oppure, all’occorrenza, anche in una busta neutra privata (priva di scritte); la busta deve essere chiusa. La busta chiusa va poi messa nella busta di trasmissione unitamente alla carta di legittimazione. All’occorrenza può venir utilizzata anche una busta di trasmissione privata. La carta di legittimazione deve essere firmata (di proprio pugno) dall’avente diritto di voto nel posto indicato. Colui che vota percorrispondenza deve affrancare la busta di trasmissione e consegnarla per tempo alla posta, oppure imbucarla nella buca delle lettere presso l’amministrazione comunale (municipio). In entrambi i casi la spedizione deve giungere all’amministrazione comunale entro e non oltre le ore 10.00 del giorno della votazione, vale a dire entro domenica (ore 10.00).

Il voto per corrispondenza è nullo se:

  • la carta di legittimazione non è allegata o non è firmata;
  • la busta di trasmissione non è stata deposta nella buca delle lettere designata oppure giunge in ritardo;
  • la busta di trasmissione non è chiusa;
  • la busta di trasmissione contiene più buste di voto che carte di legittimazione;
  • la busta di trasmissione oppure la busta di voto contiene per la stessa votazione più schede di voto di contenuto diverso, ma soltanto una carta di legittimazione. Se il loro contenuto è uguale, una di esse è valida;
  • in caso di rappresentanza di persone portatrici di handicap (invalidi) il voto per corrispondenza non è avvenuto tramite la persona di fiducia autorizzata.

Sono fatti salvi i motivi di nullità secondo l’art. 12 cpv. 1 LDP e l’art. 34 cpv. 1 LDPC.


Brusio, 7 maggio 2019


PER  L’UFFICIO  ELETTORALE

Il Presidente: Arturo Plozza
Il Cancelliere: Davide Vassella