Lo spirito di Badilatti conquista la California

1
898
Immagine dalla pagina FB di Matteo Badilatti

Il coraggio e la determinazione del ciclista di casa, Matteo Badilatti, non sono passate inosservate nemmeno al Giro di California. Oltre al lodevole piazzamento al 51esimo posto della classifca generale con il tempo di 33h 30′ 28”(+ 35’16” dal primo classificato), il giovane poschiavino ha impressionato la giuria speciale della corsa, tanto da riconoscergli in premio una maglia riservata solo ai corridori di tappa più talentuosi.   

Il Giro di California, conclusosi in nottata a Santa Clarita, è stato vinto da Tadej Pogacar, seguito da Sergio Higuita e da Kasper Asgreen. Matteo Badilatti ha portato a compimento la sua avventura americana, in forza alla Israel Cycling Accademy, al cinquantunesimo posto. Di seguito i risultati nelle singole tappe dell’atleta poschiavino: 

12 maggio – Sacramento, CA – Sacramento, CA (143 km) 91esimo
13 maggio – Rancho Cordova, CA – South Lake Tahoe, CA (214.5 km)30esimo
14 maggio – Stockton, CA – Morgan Hill, CA (207 km)58esimo
15 maggio – Laguna Seca Raceway – Morro Bay, CA (212.5 km)60esimo
16 maggio – Pismo Beach, CA – Ventura, CA (218.5 km)58esimo
17 maggio – Ontario, CA – Mount Baldy, CA (127.5 km)65esimo
18 maggio – Santa Clarita, CA – Pasadena, CA (141 km)101esimo

Nella tappa di Pismo Beach, come anticipato sopra, Matteo è stato premiato con la maglia blu ”per il corridore più coraggioso” (Amgen Breakaway Most Courageous Rider Jersey), in seguito al voto di una giuria di categoria. Questa speciale onoreficienza viene assegnata al più coraggioso corridore di tappa, che, idealmente, simboleggia la forza di coloro che sono impegnati nella lotta contro il cancro o le malattie cardiache.

Nel corso dei prossimi giorni la Redazione de Il Bernina contatterà Matteo per intervistarlo sull’avventura al Giro di California.


Ivan Falcinella

1 COMMENTO