Boscaiolo decapitato, a giudizio imprenditore di Brusio

0
1190

Un boscaiolo decapitato da un cavo di teleferica, un altro ferito. Per l’incidente, avvenuto con un cavo della teleferica, nei boschi di Grosio (Sondrio) nel giugno 2017, sono stati rinviati a giudizio, per concorso in omicidio colposo, i datori di lavoro dei due boscaioli, il direttore lavori e l’imprenditore di Brusio, in Valposchiavo, che aveva fornito l’impianto a fune per l’esbosco aereo. In totale sono quattro gli imputati.

Nell’incidente sul lavoro perse la vita Dorin Petrian, 42 anni, romeno, e rimase gravemente ferito un connazionale e collega della vittima.


ATS