Avete un appuntamento con la vostra storia!

0
68
Museo retico, Coira - https://grandtour.myswitzerland.com

Giornata dell’archeologia 2019

Delle terme sotto il parcheggio della funivia di Brambrüesch? Quali temperature raggiunge il bronzo liquido? E perché gli antichi romani dotavano stoviglie e vasellame di un timbro? Le risposte a queste e a molte altre domande interessanti saranno fornite durante la giornata dell’archeologia il 15 giugno 2019. Per la prima volta il Servizio archeologico dei Grigioni, la mostra sulla preistoria e il Museo retico partecipano insieme a questo evento internazionale, a cui prendono parte numerose altre istituzioni e altri musei in tutta Europa. Dalle ore 10 alle ore 17 è previsto un programma speciale da non perdere per grandi e piccini con ingresso libero.

Nell’area Ackermann l’archeologo cantonale Thomas Reitmaier presenterà l’opera di protezione di Peter Zumthor. Egli mostrerà i siti archeologici più importanti risalenti all’epoca romana e curati dal Servizio archeologico dei Grigioni e spiegherà i reperti rinvenuti. Egli sarà accompagnato da legionari romani: i membri del famoso gruppo di rievocazione storica LEGION XI CPF con armamenti autentici racconteranno della quotidianità nell’esercito romano. L’undicesima legione ha lasciato tracce anche nei Grigioni. Avete domande che desiderate fare ai romani? Questa è l’occasione giusta!

I più recenti risultati delle ricerche riguardo all’estrazione di rame in epoca preistorica in Val Sursette verranno presentati da Leandra Reitmaier-Näf nel quadro della mostra sulla preistoria. E non ci si fermerà alla teoria: nel quadro di dimostrazioni dal vivo l’archeologo sperimentale Walter Fasnacht presenterà la procedura complessa di fusione del bronzo in epoca preistorica. Inoltre l’Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASP GR) presenterà il suo progetto “Archäologie macht Schule” grazie al quale gli allievi avranno la possibilità di vivere un’esperienza a contatto con l’archeologia.

Anche nel Museo retico la storia viene portata a nuova vita: nel giardino del museo l’archeologo sperimentale Johannes Weiss mostrerà come veniva prodotta ceramica romana. Le visite guidate alla mostra permanente e a quella temporanea permetteranno di scoprire chi ha consumato le prime ostriche nei Grigioni e qual è il legame tra un giornale di moda parigino e stufe in maiolica della Prettigovia. La ceramica è un argomento interessante anche per i visitatori più giovani. Questi ultimi avranno la possibilità di formare una piccola ciotola, di risolvere un puzzle di cocci o di provare un gioco di lancio romano con delle noci. E quest’ultimo non piace solo ai bambini: anche dell’imperatore romano Augusto si dice che non abbia mai smesso di giocare al lancio delle noci…

Ulteriori informazioni relative all’evento sono disponibili sul sito www.raetischesmuseum.gr.ch.


Ufficio della cultura