Käferclub Bernina: Gita e assemblea generale in Val Monastero

0
373

Durante il fine settimana dell’otto e nove giugno, dieci maggiolini pazzi con a bordo in totale 34 temerari si sono inerpicati, dapprima sul Passo del Bernina e quindi sul passo del Forno, per infine giungere in Val Monastero e più precisamente a Müstair, dove ad attendere la carovana affamata e assetata ci ha pensato la famiglia Zangerle, proprietaria del Camping Muglin. Dopo che ogni famiglia ha montato la propria tenda, l’appuntamento era fissato nel giardino davanti al ristorante per evadere l’ordine del giorno dell’assemblea generale del nuovo costituito Käferclub Bernina.

Alla presenza dei soci fondatori, l’assemblea ha passato in rassegna tutti i punti in modo celere, dato sicuramente dal fatto che dalla cucina cominciava ad uscire un profumo invitante, il che faceva presagire ad un’ottima cena. Il presidente Simone Crameri, coadiuvato dal vicepresidente Andri Fanoni, dal cassiere Sandro Lanfranchi, dall’attuario Arno Marchesi e dall’assessore Fabio Crameri ha spiegato ai soci il perché si è deciso di costituire questo nuovo club; fondamentalmente per dare stabilità e concretezza a questo gruppo e quindi di proseguire con una certa ufficialità a quanto già fatto, per esempio, negli scorsi anni con le varie scorrazzate di queste simpatiche macchinette e quindi garantire in futuro anche una certa continuità a queste particolari uscite o ad altri eventi. Da citare che il nome “Bernina” nasce dal fatto che pure alcuni amici engadinesi entrano a fare parte di questa nuova associazione. Degno di nota è sicuramente che il comitato è intenzionato ad organizzare nel 2021 all’Ospizio Bernina il ritrovo di maggiolini più alto d’Europa. Per ora ci sono parecchie idee e il comitato organizzativo si è già messo in moto. Il presidente tiene a precisare che ognuno, anche chi non è proprietario di una simile vettura, può entrare a fare parte del club tramite il pagamento di una quota annuale per sostenere le attività dell’associazione.

Dopo la cena i bimbi hanno proseguito con vari giochi all’interno del campeggio, mentre gli adulti sono rimasti seduti attorno al tavolo a discutere, alcuni fino a notte fonda, delle varie avventure vissute sulle quattro ruote del VW Käfer. Al mattino la sveglia è suonata abbastanza presto e dopo una frugale colazione si è provveduto allo smontaggio delle tende e al ripristino della zona. Dopo aver salutato calorosamente i gestori del campeggio, la carovana multicolore ha affrontato le strette curve del Passo dell’Umbrail. Scesi fino a Bormio, il gruppo si è di nuovo fermato per il pranzo. Prima di ripartire ci siamo salutati, perché in seguito non erano più previste soste e quindi ognuno poi si sarebbe diretto a casa propria. Da queste righe giunga un caloroso ringraziamento all’intero comitato per la perfetta organizzazione della gita e a ogni partecipante per avere portato tanta simpatia e un ottimo spirito di compagnia. Chi vuole seguire più da vicino le avventure dei nostri maggiolini, lo può fare tramite la pagina facebook Käferclub Bernina.


Per il nuovo club,
un partecipante soddisfatto