Christoph Blocher: “Io combatto contro la perdita della nostra libertà e non contro l’UE!“

0
399
Fonte: https://zueriost.ch - foto di Christian Merz

La popolazione della Valle di Poschiavo ha di nuovo l’occasione di incontrare l’ex Consigliere federale Christoph Blocher per ascoltarlo sul tema di grande attualità concernente lo sviluppo delle relazioni della Svizzera con l’Unione europea. La manifestazione ha luogo sabato 20 luglio 2019 alle ore 20.00 nella sala La Tor di Poschiavo.

Nel titolo della sua conferenza “Io combatto contro la perdita della nostra libertà e non contro l’UE!“ è contenuta la sintesi dei principi del suo modo di fare politica: INDIPENDENZA e APERTURA.

Va fatta la premessa che l’ex Consigliere federale Blocher si è occupato nella sua lunga carriera politica di tutti i grandi temi della vita pubblica ed è sempre fedele ai principi legati alla forza della democrazia. Il volere della popolazione è sempre al centro delle sue riflessioni e della sua azione politica. Ricordiamo al riguardo il suo successo del 6 dicembre 1992 quando la popolazione lo seguì nella lotta contro l’adesione della Svizzera allo Spazio Economico Europeo SEE. Anche allora tutti i partiti, ad eccezione dell’UDC, e in genere tutto il mondo dell’economia e della finanza erano favorevoli allo SEE. Christoph Blocher riuscì ad impedire in quell’occasione che la Svizzera entrasse negli ingranaggi dell’Unione europea. I fatti gli hanno dato ragione, se pensiamo che la Svizzera è uno stato molto stabile e forte negli ambiti economici e finanziari e in quelli della ricerca e dello sviluppo tecnologico. Inoltre la Svizzera, oltre che poter continuare a esercitare la sua politica monetaria, è libera di firmare accordi con tutte le nazioni del mondo.

Ora, a distanza di 27 anni, quella discussione politica si ripropone sotto il nome di Accordo quadro con l’Unione europea. Anche oggi come allora, ad eccezione dell’UDC, tutti i partiti politici e il mondo economico e finanziario vogliono cedere alle richieste (ricatto) dell’Unione europea di firmare l’Accordo quadro. Il Gruppo valposchiavino per l’indipendenza della Svizzera apprezza molto che un personaggio politico brillante come Christoph Blocher sia ancora oggi in prima fila contro l’Accordo quadro, che in sostanza consegnerebbe all’UE il diritto di imporci le sue leggi. Siamo molto soddisfatti che Christoph Blocher abbia aderito al nostro invito di parlarne anche nella Valle di Poschiavo.

Vi attendiamo tutti!


Gruppo valposchiavini per l’indipendenza della Svizzera