Martina e Sevgein eccellenze nella produzione di energia solare

0
114

I villaggi di Martina, in Bassa Engadina, e Sevgein, nell’Oberland grigionese, rappresentano l’eccellenza in quanto a produzione di energia solare nei Grigioni attraverso l’utilizzo dei tetti degli edifici. Entrambi sfruttano oltre il 20% del
potenziale.

È quanto emerge da un’analisi di Swiss Energy Planning, pubblicata oggi dal WWF Svizzera, che ha confrontato il potenziale offerto dai tetti e l’effettivo utilizzo di questi per la produzione di energia solare.

Martina, frazione del Comune di Valsot, utilizza il 20,33% del potenziale, mentre Sevgein il 20,17%, valori che collocano le località ai primi posti nella classifica grigionese ma anche in quella nazionale, dove si piazzano rispettivamente al 5° e 6° posto. A seguire, sempre in territorio retico, Tenna Safiental (14,43%), Landquart (13,76%) e Müstair (11,81%).

Le zone “migliori”della Svizzera in questo senso utilizzano a detta del WWF quasi il 23% del potenziale sui tetti per la produzione di energia solare. La media nazionale, tuttavia, è solo del 3%, non abbastanza per combattere i cambiamenti climatici, dichiara Myriam Planzer, del WWF. In questo senso, dichiara Planzer, la Svizzera dispone di un un potenziale ancora per la maggior parte inutilizzato, che consentirebbe il graduale abbandono di petrolio e gas.


Ats