In 300 per il riuscitissimo Tavolino Poschiavo

0
1515

Domenica 21 luglio sono state ben 300 le persone che hanno partecipato alla seconda edizione della già apprezzatissima manifestazione Tavolino Poschiavo. Un evento gastronomico nato l’anno scorso sulla scia della più conosciuta Tavolata St. Moritz.

A detta dell’organizzatore Thomas Kriemler, si tratta di un bel modo per portare la gente del paese e i turisti in visita sulla strada per un momento di condivisione culinaria, culturale e intergenerazionale. Un modo per raccontare una storia di convivialità e un’ulteriore vetrina per gli eccellenti prodotti 100% Valposchiavo. Per raggiungere il successo di una manifestazione come questa conta il cuore e la volontà di chi organizza, senza dimenticare il prezioso aiuto dei volontari.

Soddisfazione per la riuscita dell’evento da parte di Orlando Lardi dell’Hosteria del Borgo. “La collaborazione tra gli albergatori del centro – ha detto – è fondamentale e una dimostrazione straordinaria verso l’esterno, questa è la vera formula vincente. Confrontarsi con la cucina engadinese a cinque stelle aumenta la motivazione nel creare nuovi piatti e aggiunge valore alla già ottima proposta culinaria della Valposchiavo”.

Anche quest’anno, infatti, le vere protagoniste sono state la buona cucina e la Piazza Comunale. Sfiziose proposte culinarie messe in scena dai tre ristoranti partner 100% Valposchiavo che si affaciano sulla Piazza. Oltre all’Hosteria del Borgo, hanno partecipato l’Hotel Albrici, l’Hotel Bio-Bistrò Semadeni, in collaborazione con gli Chef del rinomato Badrutt’s Palace Hotel di St.Moritz. E’ Valmiro Pasini il portavoce dell’attività engadinese. “Sono contento e soddisfatto – ha dichiarato – per l’interesse, l’entusiasmo e la collaborazione dimostrata dai poschiavini e dai numerosi turisti. Usciti dalle cucine di un grande e rinomato albergo, siamo scesi in piazza a servire uno speciale hamburger accompagnato da un tortino al frutto della passione: un ottimo modo per farsi conoscere e apprezzare anche all’interno di una manifestazione popolare come questa”.

Tutti hanno dato prova della ricchezza e dell’alta qualità della cucina valposchiavina, proponendo piatti semplici, ma al contempo con un tocco gurmet. “Una bella giornata che porta alla Piazza ulteriore fascino, – ha detto Walter Nadaia dell’Hotel Bio-Bistrò Semadeni – un palcoscenico per i nostri ottimi prodotti valligiani, un pubblico sempre interessante ed entusiasta. Un evento che esprime a pieno il concetto latino di trovarsi in piazza a chiacchierare, condividere opinioni e apprezzare il buon cibo. La presenza dei cuochi del Palace è per noi uno stimolo, un modo per carpire segreti ed evolvere. Non vanno posti traguardi, ma dobbiamo rimanere sempre aperti a nuove sfide”.

Dello stesso avviso anche Andrea Rera dell’Hotel Albrici. “La collaborazione con la vicina Engadina – ha detto – è molto positiva, porta una bella pubblicità a entrambe le realtà. Non vogliamo copiare l’evento di St. Moritz, ma crearne uno simile, una festa popolare che porti in piazza la gente a mangiare senza invidia tra ristoratori, ma in compagnia”.

I partecipanti all’evento si sono potuti accomodare alla lunga fila di tavoli, abbelliti da bellissime composizioni floreali, posta sulla Via da Mezz che porta al centro della Piazza comunale. Poter comporre un personale menu scegliendo tra scottata di manzo, capunet, zigeuner di cavallo, ravioli al salmerino, tartare di manzo, frutti di bosco gratinati con gelato allo yogurt, Valmi’s burger e crostatina al frutto della passione ha reso la proposta culinaria del Tavolino un vero successo nonché una perfetta esposizione per i prodotti locali. Secondo Kaspar Howald, direttore di Valposchiavo Turismo, “è l’evento in collaborazione con la vicina Engadina che funziona meglio, un bel arrichimento, un’offerta di unione che porta vantaggi a entrambe le località”.

La giornata è stata ulteriormente arricchita dalla presenza del gruppo Brass & Nalgesh che con la loro bella e coinvolgente musica hanno rallegrato questo conviviale ritrovo in Piazza. Il prossimo impegno per il gruppo organizzativo è per la Tavolata, che si terrà dal 26 al 28 luglio a St. Moritz.


Adriana Zanoli