97 pesci morti nel Poschiavino: denuncia contro ignoti

0
1249

Giovedì 8 agosto e venerdì 9 agosto sono stati trovati 97 pesci morti nel fiume Poschiavino, nei pressi del comune di Brusio. Un pescatore ha richiamato l’attenzione dell’Ispettorato della pesca dell’Autorità grigionese per la caccia e la pesca sui pesci morti, rinvenuti tra l’insenatura dell’impianto di depurazione acque (IDA) di Brusio e il confine italiano, lungo un tratto di circa un chilometro del fiume Poschiavino.

La polizia cantonale dei Grigioni ha condotto l’indagine sul posto e ha sporto denuncia contro ignoti. La causa della mortalità dei pesci non è ancora nota. Non si può escludere un collegamento con l’IDA di Brusio. Anche l’Ufficio per la natura e l’ambiente è stato informato dei fatti. Le autorità competenti in Italia, alle quali è stato prontamente segnalato l’accaduto, non hanno trovato altri pesci morti.