Festeggiamenti 100 anni Plozza Vini: innovazione, competenza, sfida e arte

0
1417
Andrea Zanolari

Si avvicinano i festeggiamenti per i cento anni dalla fondazione della Plozza Vini. Come abbiamo anticipato qualche mese fa, oltre alla realizzazione di una speciale bottiglia ideata dal celebre designer italiano Lorenzo Ramaciotti, domenica 25 agosto è in programma una festa che culminerà con il concerto gratuito di Davide Van De Sfroos. In vista dell’evento abbiamo intervistato il direttore della Plozza Vini Andrea Zanolari.

Manca una settimana a questo importantissimo evento, a che punto siete?

Stiamo ultimando i preparativi. Abbiamo organizzato una grande festa, in parte aperta al pubblico, in parte fruibile su invito. La giornata, patrocinata dal comune di Tirano, prenderà il via al mattino con Passione Engadina, un raduno di auto storiche che porterà cento vetture di rara bellezza nel centro del paese: lungo Viale Italia si svolgerà infatti, a partire dalle ore 09.00, la Plozza Challenge Cup, una entusiasmante prova cronometrata. Al termine del percorso le vetture rimarranno esposte fino alle ore 14.30 nel Parco delle Torri, dove potranno essere ammirate e giudicate da tutti i passanti. Proprio nel Parco delle Torri, salvo forte maltempo, si esibirà in concerto Davide Van De Sfroos, dalle ore 20.00. Sia lo spettacolo di Passione Engadina che il live di Davide Van De Sfroos saranno gratuiti per il pubblico e offerti dalla nostra azienda per festeggiare i cent’anni di storia. Sarà invece fruibile esclusivamente su invito il programma che si svolgerà nello showroom di Via Cappuccini.

La manifestazione si presenta ricca di eventi collaterali, tra cui il raduno internazionale di auto storiche italiane. Cosa sono esattamente la Plozza Challenge Cup e il Concorso d’Eleganza Luigino Della Santa?

Passione Engadina nasce nel 2012 con l’obiettivo di portare a St. Moritz e in Engadina il bello dell’italianità, per tradizione, gusto e stile, con sole auto classiche prodotte in Italia. Domenica 25 agosto i partecipanti partiranno da St. Moritz scortati dalla polizia. Ad attenderli all’arrivo la Plozza Challenge Cup, una serie di prove speciali in centro al paese su strada chiusa. Il Concorso d’Eleganza Luigino della Santa vedrà invece queste splendide auto esposte nel Parco delle Torri, dove i passanti potranno ammirarle e votare la più bella.

Oltre all’autore dell’etichetta Lorenzo Ramaciotti e al famoso sommelier Paolo Basso, durante la conferenza ci saranno l’alpinista Marco Confortola e il cantautore Davide Van De Sfroos. Che cosa li accomuna?

Nel nostro showroom si svolgerà l’esclusiva conferenza “Plozza 100 – Cento anni avanti” in cui interverranno gli ospiti da te citati, personaggi di caratura internazionale. Per chi non lo sapesse, Lorenzo Ramaciotti ha firmato per il gruppo FCA una sessantina tra concept car e modelli di serie, tra cui le Ferrari 456 GT, 550 Maranello, 360 Modena, Enzo, 612 Scaglietti, F430: poter affidare a lui il progetto della bottiglia del Plozza 100, il vino celebrativo del nostro centenario, è stata una vera fortuna e garanzia di un risultato eccezionale. Mentre Marco Confortola e Davide Van De Sfroos sono personaggi più noti, segnalo che Paolo Basso è uno dei palati più competenti al mondo e vincitore del titolo di “Miglior Sommelier del Mondo” nel 2013. Avere da noi questi ospiti è un vero onore e mi piace pensare che ognuno di loro rappresenti un aspetto della nostra filosofia produttiva: Lorenzo Ramaciotti l’innovazione, Paolo Basso la competenza, Marco Confortola la sfida e Davide Van De Sfroos l’arte. I nostri vini sono proprio questo: innovazione, competenza, sfida e arte.

Per la buona riuscita di questo importante evento sarà fondamentale la partecipazione del pubblico. Vuoi rivolgere loro un invito?

Plozza 100 è l’evento che abbiamo progettato spinti dal desiderio di rendere omaggio a Tirano, restituendo alla città che ospita i nostri vigneti e due delle nostre cantine parte di quello che ci ha donato. Ci farebbe piacere festeggiare insieme il traguardo del centenario: il vino stesso, del resto, è un inno alla condivisione.


Marco Travaglia