Piano settoriale cantonale percorsi ciclabili approvato dal Governo

0
50

Il Governo ha approvato il piano settoriale cantonale percorsi ciclabili. Per quanto possibile sono state tenute in considerazione le numerose prese di posizione giunte durante la consultazione svolta a livello cantonale. Il piano settoriale percorsi ciclabili stabilisce la rete ciclabile cantonale e definisce i criteri per il calcolo dei sussidi cantonali.

La progettazione, la costruzione e la manutenzione di piste ciclabili sono compito dei comuni. Se una pista ciclabile è di interesse cantonale, il Cantone la sostiene con dei sussidi. Il piano settoriale percorsi ciclabili definisce i parametri per la determinazione di questi collegamenti e percorsi. Essi formano la “rete ciclabile cantonale”, suddivisa in una rete destinata alla mobilità quotidiana e una destinata al tempo libero. L’attribuzione alla rete è rilevante tra l’altro per l’ammontare dei sussidi cantonali. Il piano settoriale definisce i criteri per la determinazione del rispettivo ammontare dei sussidi. Fanno inoltre parte del piano settoriale percorsi ciclabili un piano della rete di percorsi nonché una direttiva di progettazione per percorsi ciclabili della mobilità quotidiana.

Consultazione a livello cantonale
La consultazione svolta a livello cantonale riguardo a una prima bozza ha suscitato grande interesse. 90 prese di posizione con 766 osservazioni sono state analizzate, hanno ricevuto risposta e sono state riassunte in un “rapporto di consultazione”. Diverse opinioni espresse hanno comportato un’integrazione dei contenuti o una precisazione del piano settoriale, in particolare della rete di percorsi ciclabili.

Documentazione disponibile online
Il piano settoriale percorsi ciclabili approvato e il rapporto di consultazione sono disponibili sul sito web dell’Ufficio tecnico.


Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste