La Giunta ha discusso il Piano finanziario 2020-2024

0
729

Nella seduta della Giunta di Poschiavo di lunedì 7 ottobre, il punto all’ordine del giorno più importante ha riguardato la presentazione del Piano finanziario 2020-2024, strumento per l’allestimento del preventivo 2020. “Dopo due letture e diversi adattamenti”, il Consiglio comunale ha presentato un utile di CHF 370’361, investimenti al netto pari a CHF 4’982’200 e un grado di autofinanziamento (insufficiente) del 50.48%.

Sulla base delle esperienze maturate negli anni scorsi, che indicano come generalmente non tutti gli investimenti vengono realizzati (per le ragioni più disparate), e che il risultato del consuntivo è tendenzialmente sempre migliore rispetto a quanto preventivato, il Consiglio comunale, nel proporre il documento alla Giunta, ha dichiarato sostenibile il piano presentato. “Ciò a maggior ragione – è stato spiegato – considerando i progetti straordinari “una tantum”, come ad esempio, il campo sportivo ai “Curtin” e il contributo all’ampliamento del Giardino dei Ghiacciai”.

Seguendo questo ragionamento, agli investimenti, che raggiungono l’importo di 4.9 milioni di franchi, andrebbero tolti gli 1.2 milioni per la realizzazione del campo da calcio; gli investimenti si ridurrebbero quindi a 3.7 milioni. Calcolando che di questi se ne realizzano, mediamente, circa il 70%, si arriverebbe, sempre secondo il Consiglio comunale, ad un importo di circa 2.6 milioni di franchi. A fronte di queste considerazioni, il comune di Poschiavo ha quindi preventivato un aumento dell’indebitamento pubblico di circa 1.2 milioni, derivante esclusivamente dalla realizzazione del campo da calcio.

La Giunta ha passato in rassegna ogni singola pagina della documentazione inerente il Piano finanziaro; non sono mancate le numerose domande di chiarimento da parte dei consiglieri, che hanno trovato puntuale risposta per voce del Consiglio comunale, coadiuvato dal responsabile delle finanze del comune di Poschiavo Roberto Cagnoni. Per quanto concerne la tematica dei rifiuti, Fulvio Betti (UDC) ha ricevuto le rassicurazioni del Podestà riguardo la nuova gestione: nessun ricorso è stato presentato e, per il 2020, è prevista la corretta entrata in funzione del servizio.


Marco Travaglia