Il presidente del Gran Consiglio chiede trasparenza sul finanziamento ai partiti

0
291

Il presidente del parlamento grigionese Alessandro Della Vedova (PPD) vuole maggiore trasparenza nel finanziamento dei partiti. Nel suo odierno discorso di apertura della sessione di ottobre del Gran Consiglio, auspica che si presti maggiore attenzione a questo tema durante la prossima legislatura a Berna.

Le elezioni parlamentari del fine settimana sono state importanti per la democrazia nel Paese, ha detto oggi a Coira davanti ai 120 membri del parlamento cantonale. Nella legislazione, oltre all’influenza dei partiti, anche il lobbismo potrebbe essere considerato un mezzo per tenere conto di tutti gli interessi.

Secondo Della Vedova, anche se le lobby non devono essere demonizzate, sarebbe ingenuo non tener conto di come influenzano i singoli parlamentari per ottenere il loro favore. Inoltre, la Svizzera è uno dei Paesi in cui l’influenza dei gruppi di interesse sulla politica è la meno regolamentata e controllata.

Per essere pienamente credibili, i partiti farebbero bene a rivelare le loro fonti di finanziamento, ritiene Della Vedova. Personalmente, egli vorrebbe una maggiore trasparenza e un migliore controllo del finanziamento dei partiti.

“E spero che nella prossima legislatura si presti maggiore attenzione a questo tema a livello federale”, ha detto Della Vedova. In questo contesto, il presidente del Gran Consiglio retico ha parlato di un ulteriore affinamento di una democrazia matura e ben sviluppata in Svizzera.


Ats