La famiglia Eckhardt di Berlino da quasi 60 anni ospite della Valposchiavo

0
615

Nella Valposchiavo vi ci si imbatte non solo nella natura, ma anche nei paesi con le loro singolarità architettoniche, specie a Poschiavo, il capoluogo, la cui originalità si fa beffa di ogni attesa. Alla torre pendente di Pisa ci si abitua subito, è un monumento, si è preparati. Ma l’esperienza dell’inatteso, singolare, unico, o addirittura dell’eccentrico, specie se è animato dall’uomo e permeato di vita non diventa mai routine. Ogni nuova visita comporta una replica della prima esperienza. Tale tesi può esser confutata, ma qui si tratta di fatto sperimentato.“ Wolfgang Hildesheimer, 1961.

a

Sulle tracce dell’esperienza dell’inatteso descritta da Wolfgang Hildesheimer

Sono queste le righe che nel lontano 1963 hanno spinto la signora Eckhardt a visitare quella che ai tempi per una cittadina di Berlino doveva apparire come una sperduta valle alpina. Righe scritte da Wolfgang Hildesheimer e pubblicate all’interno del celebre articolo “Das Erlebnis des Unerwarteten”, apparso nel 1961 nella rinomata rivista di viaggi tedesca Merian.

Questa è stata la prima di innumerevoli visite, soggiorni e vacanze, che negli anni hanno coinvolto tutta la famiglia, amici e parenti. Addirittura, il padre della signora Eckhardt, alla guida di un gruppo di 20 studenti, è stato incaricato ufficialmente di catalogare la fauna della Valposchiavo. Mentre il fratello della signora è geologo, vive in Islanda e ciononostante si reca tuttora spesso nella nostra regione. E i viaggi non hanno mai smesso, infatti i signori Eckhardt sono stati da noi anche quest’estate.

Sono molti gli avvenimenti e gli aneddoti che legano la famiglia alla Valposchiavo. Con un sorriso ci hanno raccontato che i loro bimbi hanno imparato qui a camminare. Vivido è pure il ricordo delle tragiche giornate dell’alluvione. Il signor Eckhardt è persino stato operato dal Dott. Hassler dopo essersi infortunato a una caviglia durante un’escursione.

Negli anni hanno istaurato numerosi rapporti di amicizia con la gente della valle, come per esempio la famiglia Bott. Sono anche diversi i valposchiavini che si sono recati in visita a Berlino. Molti amici però, ci dicono con una certa tristezza, oramai li possono salutare solo al cimitero…

Valposchiavo Turismo ringrazia di cuore la famiglia Eckhardt per la loro fedeltà, il loro affetto e per aver permesso a molti concittadini berlinesi di scoprire e conoscere la Valposchiavo.


Valposchiavo Turismo