L’Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASPGR) ha raggiunto l’accreditamento istituzionale

0
119
© Cantone dei Grigioni

Nella sua sessione del 6 dicembre 2019 il Consiglio svizzero di accreditamento ha concesso all’Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASPGR) l’accreditamento istituzionale. Grazie a questo traguardo l’ASPGR celebra un importante successo.

Secondo la legge sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU), le università svizzere sono tenute a verificare periodicamente la qualità dell’insegnamento, della ricerca e dei servizi offerti e a garantire a lungo termine la garanzia e lo sviluppo della qualità. L’accreditamento istituzionale è il requisito per ottenere il diritto di denominazione, la concessione di contributi federali e l’accreditamento o il riconoscimento facoltativo dei programmi da parte della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE). Con il positivo completamento dell’accreditamento istituzionale, l’ASPGR ha il diritto di continuare a chiamarsi anche in futuro “Alta scuola pedagogica”.

“A nome del Consiglio direttivo mi congratulo con tutti i membri dell’ASPGR per il successo dell’accreditamento istituzionale. Li ringrazio per il loro duro lavoro e per l’impegno dimostrato”, sottolinea Robert Ambühl, presidente del Consiglio direttivo.

L’accreditamento istituzionale è stato lanciato come progetto due anni fa ed è stato inserito nello sviluppo complessivo della scuola universitaria. Il processo di accreditamento è stato avviato all’inizio del 2018 con l’obiettivo di ottenere la decisione del Consiglio di accreditamento entro la fine del 2019. Coinvolgendo i rappresentanti dei gruppi di interesse rilevanti della scuola universitaria è stato elaborato un rapporto di autovalutazione basato sugli standard di qualità: strategia di garanzia della qualità; governance; insegnamento, ricerca e prestazione di servizi; risorse; comunicazione interna ed esterna. Tale rapporto di autovalutazione è servito agli esperti con profilo internazionale come base di riferimento per la visita sul posto che si è svolta nel giugno 2019.

“Il processo di accreditamento istituzionale è stato prezioso per l’ASPGR, soprattutto perché grazie al rapporto di autovalutazione siamo stati in grado di generare indicazioni per lo sviluppo futuro della scuola universitaria. Il feedback del gruppo di esperti ha confermato e integrato le nostre valutazioni”, riassume il rettore dell’ASPGR, il dr. Gian-Paolo Curcio. L’ASPGR intende la verifica e lo sviluppo della qualità come un processo continuo al fine di garantire un costante miglioramento delle attività della scuola universitaria. Di conseguenza si continuerà a lavorare a vari progetti inerenti lo sviluppo della scuola universitaria e la gestione della qualità. “Le conoscenze acquisite durante l’intero processo ci motivano a ottimizzare il nostro concetto di qualità”, sottolinea Sabrina Kabitz, responsabile dello sviluppo della scuola universitaria e della gestione della qualità presso l’ASPGR.


Alta scuola pedagogica dei Grigioni