La Compagnia inauDita presenta lo spettacolo per famiglie

0
500

Ursin, ispirato al racconto di Alois Carigiet e Selina Chönz

di e con Chiara Balsarini

Regia: Egidia Bruno e Chiara Balsarini. Assistenza alla regia e tecnica: Begoña Feijoó Fariña. Scene e costumi: Anna Capelli . Disegno luci: Maurizio Natali

Risale al 1945 la prima edizione di “Uorsin”, o Schellen-Ursli in tedesco, racconto scritto da Selina Chönz e illustrato da Alois Carigiet. Negli anni il volume è entrato a far parte dei libri illustrati per l’infanzia più importanti del XX secolo. Tradotto in diverse lingue questo libro è ormai diventato un classico della narrativa in Svizzera e all’estero.

Il racconto, ambientato in un piccolo villaggio engadinese, narra le vicende del piccolo Ursli. Siamo alle porte del “Chalandamarz”, festa tradizionale dove ogni anno, il primo marzo, i bambini percorrono le strade dei paesi scacciando l’inverno al suono di campanacci. Anche Ursli si prepara per la festa, certo di poter partecipare al fianco dei ragazzi grandi che sfilano suonando i campanacci più grossi, ma in sorte gli tocca la campanella più piccola. Qui inizia l’avventura di Ursli, che, per paura di essere preso in giro dagli altri ragazzi, decide di andare a cercare un campanaccio più grande. Un lieto fine conclude il racconto dai temi profondi come la determinazione e il coraggio, la relazione verso i genitori e il senso di appartenenza ad un gruppo.

Lo sguardo ammirato di un’amica di Ursin racconta la storia di “Una campana per Ursli” mentre scorreranno, come in un album di fotografie, aneddoti legati alla vita quotidiana dei piccoli villaggi di montagna nell’arco alpino risalenti alla metà del secolo scorso. Accompagneranno il monologo musiche del compositore brusiese Remigio Nussio.

Uno spettacolo per bambini (età consigliata, a partire dai 5 anni), adatto a un pubblico di tutte le età.

Tratto da “SCHELLEN-URSLI” di Alois Carigiet e Selina Chönz, edizione Orell Füssli Verlag © 1971 Orell Füssli Sicherheitsdruck AG, Zurigo. Tutti i diritti riservati.


Calendario rappresentazioni:

​​​​​​​Casa Besta, Brusio:

17 gennaio 2020, ore 19.00

18 e 19 gennaio 2020 ore 17.00

22 gennaio 2020, ore 14.30.

Devon House, Poschiavo:

26 gennaio 2020, ore 14.30 e ore 17.30.

Spazio Centrale di Arquino, Sondrio:

1 febbraio 2020, ore 17.00.

Teatro Foce, Lugano:

8 e 9 febbraio 2020, ore 16.00.

Entrata: adulti 10 CHF, bambini e ridotto 5 CHF.


Informazioni e prenotazioni: compagnia.inaudita@bluewin.ch, monologanti.casabesta@gmail.com, +41 (0)77 466 76 62. È gradita la prenotazione causa posti limitati.


Si ringraziano per la collaborazione:Anna Balsarini, Hans- Jörg Bannwart, Curdin Brunold, Paolina e Antonio Gosatti, Arianna Nussio, Niccolò Nussio, Claudia e Ezio Plozza.

Con il sostegno di:Promozione Cultura Cantone dei Grigioni, Fondazione Ernst Göhner, RePower, Migros percento culturale, Comune di Brusio, Comune di Poschiavo, Banca Cantonale Grigione, Rebau engineering AG, Ruggero Tuena, P. Pianta SA, Fratelli Triacca SA, La Perla di Marco Triacca, Albergo Croce Bianca, Vassella energie Sagl, Bondolfi Vini, Iseppi Frutta SA, Giardineria Compagnoni.

Grafica:Alessia Padovan.