Prosegue con Anna Ruchat la rassegna “Frontiere poetiche”

0
316

Venerdì 10 gennaio, presso la biblio.ludo.teca La sorgente, di fronte ad un piccolo ma molto interessato pubblico, la critica letteraria Laura Novati presenta il lavoro di Anna Ruchat, traduttrice e scrittrice nata a Zurigo e vincitrice del Premio svizzero di letteratura 2019 per l’opera in prosa Gli anni di Nettuno sulla terra.

Laura Novati apre la serata raccontando brevemente il rapporto d’amicizia con la scrittrice, nato tanti anni fa grazie alla traduzione e presentazione di una poesia. “La poesia è un fortissimo tramite per forti emozioni”, spiega Laura Novati.

Le prime poesie lette dall’autrice per questo incontro sono state scelte dalle raccolte Geografia senza fiume, Angeli di stoffa e Tornare alla luce. Versi che raccontano l’esperienza di maternità, la sua condizione di donna, madre e figlia, una vita senza un padre. Poesie che riportano immagini di movimento e allo stesso tempo immagini di silenzio.


Ecco come spiega bene il suo essere poetessa la Ruchat: “Non avrei mai scritto se prima non fossi passata dalla traduzione; la scrittura è una traduzione di ciò che senti ed è fondamentale vivere la scrittura con la massima sincerità”.

Un interessante discorso riguardo il senso e il modo della traduzione letteraria ha introdotto le letture prima in tedesco (Anna Ruchat) e poi in italiano (Laura Novati) di alcune poesie della scrittrice Mariella Mehr (dalla raccolta Ognuno incatenato alla sua ora) e della poetessa Christine Lavant (Poesie). “Entrambe sono donne con una storia tormentata – come racconta Anna Ruchat –, che nei loro versi riportano figure di dolore e sofferenza umana espressa in parole e versi senza pace né tranquillità”.

Ascolta l’audio di un poesia declamata prima in tedesco e poi in italiano cliccando su questo link: https://ilbernina.ch/wp-content/uploads/2020/01/Anna-Ruchat-e-Laura-Novati-10-gennaio-2020.m4a

Le domande del pubblico hanno concluso la bella serata dedicata ad Anna Ruchat e al suo grande lavoro di poetessa e traduttrice letteraria dal tedesco. “Frontiere Poetiche” rinnova l’appuntamento per  venerdì, 24 gennaio 2020, in Casa Besta a Brusio con la poesia di Fabio Pusterla.


Adriana Zanoli