Il Governo aggiorna la legge sulla protezione dei minori e degli adulti

0
41

Un’unica autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) con sedi regionali distaccate, ma radicate sul territorio: è questa l’architettura prevista dal governo grigionese nell’attuazione del nuovo diritto federale che ha ammodernato l’attività tutoria.

L’esecutivo ha dato il via libera alla consultazione relativa al progetto di revisione parziale della legge d’introduzione al Codice civile svizzero del cantone dei Grigioni (LICC), si legge in un comunicato odierno.

Diversamente da quanto accade con la struttura attuale, la creazione di un’unica APMA con sedi distaccate permette di sfruttare sinergie su tutto il territorio, afferma il governo. La modifica normativa intende inoltre disciplinare in modo più chiaro i punti di contatto tra l’autorità di protezione e i comuni.

La consultazione durerà sino al 14 aprile 2020 e le nuove disposizioni dovrebbero entrare in vigore il primo gennaio 2022.


ATS