Alexia conferma il quarto posto, solo le russe fanno meglio

0
494
Ha realizzato il suo record personale (Keystone) – Immagine da: www.rsi.ch

Una prestazione da record non basta alla nostra Alexia Paganini per migliorare ulteriormente la sua quarta posizione dopo il programma corto. Complimenti all’inarrivabile terzetto russo, ma questa prestazione, la migliore di sempre dell’atleta poschiavina, ha dimostrato, se mai ce ne fosse stato bisogno, che Alexia è ufficialmente entrata a far parte del novero delle pattinatrici artistiche più forti a livello europeo.

Ieri sera, sul ghiaccio della della Steiermarkhalle di Graz, le note della colonna sonora del film “La La Land” hanno accompagnato l’esibizione da 124,06 punti di Alexia Paganini. Una prova sontuosa, macchiata solo da una piccola e sfortunata caduta. Un totale (aggiunto il risultato del corto) di 192,88 punti, miglior risultato di sempre e record personale della pattinatrice rossocrociata.

Sul podio dell’Europeo di Graz le tre atlete russe in gara, che, almeno ad oggi, per prestazioni, sembrano veramente di un altro pianeta. L’oro va ad Alena Kostornaia che ha trionfato con 240,81 punti, permettendosi anche una caduta nel triplo lutz finale. Alle spalle della Kostorniaia le connazionali Anna Shcherbakova (237,76) ed Alexandra Trusova (225,34).

A dimostrazione della magnifica prova della nostra Alexia Paganini il fatto che, alle sue spalle, staccate più di dieci lunghezze, ci siano le avversarie ”terrestri”.  In quinta posizione la finlandese Emmi Peltonen (181,79), seguita dall’azera Ekaterina Ryabova (181,49), dall’estone Eva Lotta Kiibus (181,24) e dall’italiana Alessia Tornaghi (172.17).

Per rivedere la prova nel programma libero di Alexia Paganini clicca qui.


Ivan Falcinella