Energie-Apéro: Finestre e vetri – lo stato della tecnica

0
141

Energie-Apéro no. 101 del 19 febbraio 2020

Le finestre degli edifici soddisfano molteplici funzioni: permettono di diffondere la luce negli spazi interni e offrono una vista verso l’esterno. Le finestre sono anche una barriera ermetica nella facciata. Grazie alle finestre possiamo rifornire con aria fresca gli spazi interni dell’edificio. Non da ultimo le finestre, grazie all’uso passivo dell’energia solare, permettono di risparmiare energia di riscaldamento. Insomma, le finestre sono davvero degli elementi costruttivi interessanti.

Oltre alla richiesta dei residenti di avere più luce possibile negli spazi abitativi, una finestra deve soddisfare ulteriori requisiti. Le aperture nella facciata devono nondimeno garantire sicurezza. La finestra deve soddisfare i requisiti in materia di rumore, soprattutto nelle aree urbane. Infine, ma non meno importante, il fabbisogno energetico per una finestra è decisivo nella scelta del prodotto. Soprattutto negli edifici moderni con un’alta percentuale di vetro, le proprietà di isolamento termico stanno diventando sempre più importanti. Questi sono tutti punti che dovrebbero essere considerati non solo nell’aspetto visivo dei nuovi edifici, ma anche nella sostituzione delle finestre negli edifici esistenti.

Le finestre si compongono da due elementi principali: il telaio e il vetro. Nei telai delle finestre ci sono ancora differenze nella durata, nell’isolamento termico e nel costo. Spesso, l’aspetto visivo di una finestra è il punto determinante nella scelta di un prodotto. Oggi, nella maggior parte dei casi, si possono realizzare i più svariati desideri e requisiti di progettazione per quanto riguarda le proprietà di sicurezza e di isolamento acustico. Nella scelta del materiale del telaio vengono definiti i requisiti di qualità relativi a stabilità, manutenzione e resistenza agli agenti atmosferici. Per questo vengono utilizzati diversi materiali come legno, legno/metallo e plastica. La tenuta delle finestre può essere migliorata e ottimizzata durante la produzione per mezzo di macchine a controllo numerico. Da una decina di anni ormai, è usuale l’utilizzo di vetri a tripla lastra. Questo tipo di vetro ha permesso di ridurre notevolmente le perdite di calore rispetto ad un vetro a doppia lastra. I vetri a tre lastre sono rivestiti con delle speciali pellicole e quindi ottimizzano il guadagno della radiazione solare. Grazie all’ampio uso di vetri tripli, la differenza di prezzo rispetto ai doppi vetri è diventata marginale.

“Energie-Apéro” è una serie di conferenze promossa dall’Ufficio dell’energia e dei trasporti dei Grigioni e dalla Scuola universitaria per la tecnica e l’economia HTW di Coira in collaborazione con il Polo Poschiavo. Le conferenze, giunte alla 101esima edizione, intendono promuovere le discussioni e gli sforzi nel campo del risparmio energetico. La conferenza è aperta a tutti e sarà videotrasmessa nell’aula per videoconferenze del Polo Poschiavo.

La conferenza è tenuta in tedesco. L’entrata è libera. È richiesto l’annuncio entro il 19 febbraio 2020 sul sito www.energieapero-gr.ch. Ulteriori informazioni possono essere richieste a Andrea Zanetti, tel. 081 / 834 11 11, e-mail mail@zanetti-architettura.ch o alla segreteria del Polo Poschiavo, tel. 081 / 834 60 91, e-mail info@polo-poschiavo.ch.

Clicca qui per scaricare l’invito-locandina in formato pdf.


11.2.20 / az