Pietro Della Cà si candida a consigliere comunale per Brusio

0
425

Comuni possono… i Comuni devono… questo è il passaggio più importante dell’Art. 8 della revisione parziale della legge sull’energia del Cantone dei Grigioni. Vuol essere solo un esempio da dove si può partire, per difendere l’autonomia dei Comuni, dal pensiero che non ammette discussioni (dogmatismo), verso il pensiero pragmatico (senso pratico). In seno al Parlamento Cantonale, faccio parte della commissione KUVE (Ambiente – Traffico – Energia) e posso confermare che è una lotta continua per far valere il secondo dei pensieri sopracitati!
In Gran Consiglio sono ancora troppo pochi i rappresentanti dell’esecutivo dei 108 Comuni rimasti. Su 120 deputati, solo la sesta parte è membro anche di un esecutivo comunale (Sindaci, Podestà ecc.). Per quanto riguarda la presenza di altri membri di un legislativo/esecutivo comunale, la segreteria del Gran Consiglio non tiene statistiche, posso però affermare che non sono molti a farne parte.
Davanti alla situazione inaspettata venutasi a creare in seno al consiglio comunale di Brusio, ho deciso in completa autonomia di candidarmi quale consigliere comunale.
Una mia elezione mi permetterebbe di avere accesso a più informazioni, così da poter difendere con maggior competenza, gli interessi e l’autonomia del mio Comune in modo speciale nei lavori di commissione!

Ringrazio già fin d’ora chi vorrà darmi fiducia.


Pietro Della Cà
Granconsigliere