Olimpiadi invernali sulla pista di Le Prese

0
719

Le Olimpiadi invernali sono state il filo rosso del tradizionale saggio di pattinaggio artistico svoltosi sulla pista di Le Prese nel pomeriggio di domenica scorsa.

Il gruppo di ragazze, che si allena con passione durante tutta la stagione invernale, ha scelto come tema per il saggio di quest’anno le Olimpiadi invernali, prendendo spunto da avvenimenti sportivi che nella storia dell’evento hanno lasciato il segno.
Uno di questi è stato il racconto su Tonya Maxine Harding: la prima donna ad eseguire un triplo axel durante una competizione ufficiale.
A introdurre le pattinatrici con brevi accenni storici è stata Sandra Lardi, con l’aiuto di Sabrina, che dopo aver riportato un infortunio non ha purtroppo potuto esibirsi insieme alle sue compagne.

Le allieve hanno aggiunto alle loro coreografie dettagli che in un modo o nell’altro ricordavano gli sport invernali, dai pali da sci ai bastoni da hockey fino ad un bob.

Ad esibirsi, oltre alle già citate allieve della scuola di pattinaggio artistico dell’HCP, anche Manila Rada e Simona Crameri, attualmente in forza all’Internationaler Schlittschuh Club St. Moritz. Per l’occasione anche Aurora Cathieni, che attualmente si allena a Coira, è tornata ad esibirsi sul ghiaccio di Le Prese.


Selena Raselli