Edizione 2020 della «DoppiaW ULTRA», ecco le novità

0
1044
FOTO R. GANASSA

Già correva nell’aria che la gara di “ultra trail” fra Valtellina e Valposchiavo, nata per mettere in risalto la bellezza delle montagne e l’ospitalità di un territorio transfrontaliero accomunato da lingua, cultura ed enogastronomia, quest’anno non avrebbe previsto partenza o arrivo in territorio svizzero. Ora però è ufficiale. La decisione è motivata anche dal fatto che molti membri del comitato organizzatore svizzero delle due precedenti edizioni quest’anno saranno occupati nei festeggiamenti del 100° anniversario della Società Sportiva Palü.

Ciò nonostante, confortata dai numeri e dai risultati ottenuti nel 2018 e nel 2019, anche quest’anno l’organizzazione della DoppiaW ULTRA non rinuncerà allo sconfinamento in territorio elvetico; circa 25 km della gara si snoderanno infatti lungo il versante orientale della Valposchiavo fra il Passo Portone e quello di Malghera. Un nuovo gruppo valposchiavino, che si occuperà dei preparativi e del coordinamento della gara sul suolo svizzero, si è quindi costituito per dare man forte al comitato organizzatore ufficiale.

Rilevante è infatti l’impatto in termini di marketing turistico e ritorno economico che le due scorse edizioni della DoppiaW hanno avuto anche sul territorio della Valposchiavo: basti pensare che l’edizione 2019 ha visto la partecipazione di circa 500 atleti (fra cui molti valposchiavini), suddivisi nelle varie categorie. Questa è una fra le maggiori motivazioni che ha spinto i membri del nuovo gruppo valposchiavino a dare un concreto sostegno ai vicini tiranesi.

“Organizzare una manifestazione sportiva è un’ottima opportunità per coniugare il divertimento, l’attività fisica e la promozione del territorio, ma senza volontari e aiuti finanziari tutto ciò non sarebbe possibile”, dichiarano i membri di questo gruppo, invitando fin da subito gli appassionati di podistica e gli amanti della montagna dell’intera Valposchiavo a prenotarsi la data del 20 giugno 2020 per potere essere presenti all’evento agonistico. Tutti sono calorosamente invitati a incoraggiare e sostenere gli atleti lungo il percorso o nei vari punti di ristoro del tracciato.

Le novità dell’edizione 2020 saranno la partenza presso il Parco dell’Adda di Lovero, il passaggio del tracciato in Val Piana, nel comune di Grosotto, e il traguardo presso il centro polifunzionale di Villa di Tirano. Alla gara regina DoppiaW ULTRA di 70 km (Ultra Trail), con un dislivello positivo di 5’120 m, si è deciso di affiancare una gara più corta da 30 km (Sky), che sostituirà la modalità a staffetta, e un tracciato ancora più agevole (Fun) da 16 km, percorribile in corsa o a piedi. Oltre a queste tre gare tutta la popolazione è invitata a percorrere la DoppaW WALK di 11 km, una camminata in compagnia e non competitiva con partenza da Baruffini e arrivo presso il traguardo, dove sarà allestito il “Villaggio DoppiaW” con ristorazione e intrattenimento fino a tarda notte.

Essendo una delle pochissime gare in Italia ad avere un percorso che valica i confini nazionali, così come già fu nei primi anni 2000 per la «Sky Race Valmalenco-Valposchiavo», la competizione è a tutti gli effetti di caratura mondiale. L’edizione 2020 della DopppiaW ULTRA ha ufficialmente acquisito quest’internazionalità con l’inserimento della corsa nel circuito mondiale di gare qualificanti UTMB (Ultra Trail del Monte Bianco).

Le iscrizioni per gli atleti sono già aperte http://www.doppiaw.com/it/iscrizioni

Maggiori informazioni su http://www.doppiaw.com/


Achille Pola