Decesso causa coronavirus

0
4120

In relazione al diffondersi del coronavirus con i primi casi conclamati anche sul nostro territorio, il Centro sanitario Valposchiavo comunica il primo decesso riconducibile al contagio, avvenuto nella notte tra lunedì e martedì 16 marzo 2020.

Si tratta di una donna di 78 anni. La donna, prima di contrarre la malattia, soffriva di una malattia pregressa ed era ricoverata da alcuni giorni presso la struttura sanitaria.

Il numero dei contagi è destinato ad aumentare nei prossimi giorni e settimane. La situazione deve essere presa seriamente e si rinnova la raccomandazione alla popolazione di seguire rigorosamente le direttive diramate a livello nazionale dall’Ufficio federaledella sanità pubblica (UFSP) per proteggere i gruppi a rischio. In particolar modo si raccomanda a chi ha sintomi da infezione delle vie respiratorie (febbre, tosse) di rimanere assolutamente a casa, occorre avvisare il proprio medico curante o contattare telefonicamente l’ospedale e non recarsi personalmente per un consulto.

Vista la possibilità di trasmissione del coronavirus anche prima dell’insorgenza dei sintomi e visto che non tutti i contagiati sviluppano la sintomatologia si raccomanda a TUTTI DI RIMANERE A CASA, evitare in generale i contatti stretti, specialmente con gli anziani e glialtri gruppi a rischio.

Vi terremo costantemente aggiornati sull’evolvere della situazione contando sull’aiuto di tutti per contenere il più possibile l’avanzata del contagio.

Informatevi sulla situazione attuale – a livello internazionale e in Svizzera – sulle raccomandazioni per i viaggiatori e risposte a domande frequenti consultando il sito dell’Ufficio dell’igiene pubblica del Cantone dei Grigioni www.gr.choppure il sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica www.bag.ch.

Domande generali:

Infoline Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP)

Tel. +41 58 463 00 00

Ogni giorno dalle 8 alle 18

Hotline Svizzera italiana per domande in italiano

Tel. 0800 144 144

Ogni giorno dalle 7 alle 22