Ripresa delle attività sportive in seno alle associazioni

0
622

Comunicato congiunto da parte dei Comuni di Poschiavo e Brusio in merito alla ripresa delle attività sportive

A determinate condizioni, quali la disponibilità di piani di protezione e di prescrizioni d’igiene, a partire dall’11 maggio 2020 sono di nuovo possibili gli allenamenti. Ciò vale per gli sport di massa e per gli sport di competizione, come pure per sport individuali e di squadra.

I principi dei piani di protezione sono i seguenti:

  1. Rispetto delle regole relative all’igiene dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP);
  2. Distanziamento sociale (distanza minima di 2 m tra tutte le persone; 10 m2 per persona; nessun contatto fisico);
  3. Grandezza massima dei gruppi pari a cinque persone in conformità alle attuali direttive delle autorità. Se possibile stessa composizione dei gruppi e registrazione dei partecipanti per la tracciabilità di possibili catene di contagio;
  4. Le persone particolarmente a rischio devono rispettare le direttive specifiche dell’UFSP.

La condizione per la ripresa delle attività di allenamento e di movimento di organizzazioni sportive è che ogni organizzazione e struttura disponga di un piano di protezione. La relativa base è costituita dai piani di protezione di federazioni sportive nazionali la cui plausibilità è stata accertata dall’UFSP e dall’UFSPO. Questi piani possono essere ripresi 1:1 oppure essere adattati alla situazione locale sulla base del piano di protezione nazionale.

La responsabilità per l’applicazione dei rispettivi piani di protezione spetta alle singole organizzazioni e agli allenatori/monitori nonché agli sportivi. I piani di protezione la cui plausibilità è stata accertata dalle federazioni sportive nazionali sono disponibili presso Swiss Olympic: www.swissolympic.ch/coronavirus.

Non è necessaria un’approvazione dei piani da parte del Cantone o dei Comuni. I Comuni controllano se i piani di protezione sono disponibili. In caso di piani di protezione o di loro applicazioni lacunosi deve essere concesso un termine supplementare per l’adeguamento. Le autorità competenti chiudono singole strutture o vietano singole manifestazioni, qualora nonostante la concessione di un termine supplementare non venga presentato un piano di protezione sufficiente o se questo non viene rispettato.

Apertura impianti sportivi

Il Cantone raccomanda ai Comuni di aprire le loro infrastrutture sportive.

I gestori degli impianti devono allestire piani di protezione propri che consentano l’applicazione dei piani di protezione delle discipline sportive e che si orientino alle direttive quadro dell’UFSPO e alle raccomandazioni dell’Associazione svizzera dei servizi dello sport ASSS (www.assa-asss.ch). La decisione riguardo a un’apertura spetta al rispettivo proprietario dell’impianto. I proprietari dei centri sportivi possono richiedere i corrispondenti piani di protezione delle discipline sportive prima di concederne l’uso alle associazioni. L’ASSS (Associazione svizzera dei servizi dello sport) è a disposizione in caso di domande concernenti l’apertura di impianti sportivi e mette a disposizione documenti utili sul proprio sito web.
Nelle strutture e negli impianti sportivi l’attività sportiva nel quadro dello sport di massa può essere svolta individualmente o in gruppi fino a 5 persone. Se gli impianti sportivi sono sufficientemente grandi, sono ammessi anche più gruppi di 5 persone, ad esempio in un impianto di atletica leggera.

Importante: fino a nuovo avviso le palestre e i perimetri scolastici sul territorio dei due Comuni, rimangono tuttavia chiusi.


Poschiavo/Brusio 14 maggio 2020