Da 3 settimane, in ospedale, non ci sono pazienti affetti da Covid-19

0
1001

Dall’11 maggio 2020 è di nuovo consentito l’insegnamento presenziale nella scuola dell’obbligo e possono riaprire i negozi, i mercati, i musei, le biblioteche, i ristoranti e gli impianti sportivi, a condizione che si attengano ai piani di protezione.

Per il Consiglio federale, quella attuale resta ancora una situazione straordinaria. Per pro-teggere la popolazione ha emanato provvedimenti che ora allenta gradualmente: per maggiori dettagli si rimanda alla pagina Provvedimenti, ordinanza e rapporto esplica-tivo. In questa rubrica sono disponibili informazioni sulla situazione attuale, sulle persone particolarmente a rischio, sul mondo del lavoro e sui professionisti della salute.

Continuate a rispettare le regole di igiene e di comportamento per evitare che il nuovo coronavirus riprenda a diffondersi più rapidamente.

In Valposchiavo nell’ultima settimana non si sono registrati casi di persone positive.

Diffusione effettiva del coronavirus

Il dato evidenziato sopra in rosso relativo alle persone positive al test non rispecchia la realtà dei contagi sul territorio poiché solo le persone con sintomi sono sottoposte al test.

Le raccomandazioni sono sempre valide: mantenete la distanza, lavatevi frequente-mente le mani, evitate gli assembramenti e restate possibilmente a casa.

La responsabilità del singolo salva vite umane.


Centro sanitario Valposchiavo