Fermate Autopostali: concessi altri 63’600 CHF per le pensiline

0
856

Nella seduta di Giunta di lunedì 8 giugno, ampio risalto ha avuto il punto relativo alla richiesta di un credito aggiuntivo per la posa di pensiline in prossimità delle fermate degli autopostali a Le Prese (all’incrocio della strada tra Le Prese – Cantone e la Via di Quadri), all’Annunziata (lungo la Via di Pradei all’incrocio tra Annunziata e la Via Mott da la Val) e per la fermata provvisoria a Raviscé. L’esecutivo ha concesso un ulteriore importo di CHF 63’600.

In nome della sicurezza dei cittadini e della mobilità per i disabili, gli enti frazionali hanno da tempo fatto richiesta per ottenere queste nuove infrastrutture (che saranno realizzate da impresari e artigiani locali). Ecco gli interventi nel dettaglio.

  • Le Prese-Cantone – La pensilina prevista sarà ubicata sulla particella no. 5329 di proprietà del signor Reto Lardi-Schärer che ha già dato la sua disponibilità per la vendita del terreno necessario o in alternativa per la costituzione di un diritto di superficie. I costi per la realizzazione della pensilina sono stimati in CHF 27’000. Le spese di acquisto del terreno, compresi i costi di mutazione e d’iscrizione, si stimano in CHF 4’300, per un totale di CHF 31’300.
  • Annunziata – La pensilina sarà ubicata sulla particella no 5088 di proprietà del comune di Poschiavo. I costi per la realizzazione della pensilina sono stimati in CHF 27’000.
  • Raviscé – Durante i lavori di rinnovo della centrale di Robbia ci sarà un aumento del traffico a Raviscé, dato che la fermata dell’autopostale attualmente è ubicata sull’incrocio che porta a Robbia. In autunno è previsto pure il rinnovo della stazione di trasformazione di Raviscé, che è ubicata a ridosso della fermata attuale dell’autopostale. Per questo cantiere si rende necessario spostare in modo provvisorio la fermata, allo scopo di evitare incidenti. Quale sito provvisorio per la fermata si propone la particella no. 2532 (area riservata alla strada per il piano di quartiere Raviscé non ancora utilizzata) di proprietà del comune di Poschiavo. Qui è prevista una pavimentazione di ca. 8-10m2 con asfalto riciclato. La fermata definitiva per Raviscé va valutata con la circonvallazione che sarà tema di discussione con l’Ufficio tecnico cantonale. I costi per la realizzazione della fermata provvisoria sono stimati in CHF 5’300.

Le posizioni delle pensiline, è stato sottolineato, sono ancora provvisorie e potrebbero variare durante la procedura di domanda di costruzione. In aggiunta, è stato riferito che per il 2020 sono stati preventivati CHF 100’000 destinati alla fermata a sud di San Carlo, nelle vicinanze del Garage Heis.

Gli interventi di Fabio Zanetti (PLD), Carlo Vassella (Poschiavo Viva) e Franco Isepponi (PDC), oltre ad un generale ringraziamento al Consiglio comunale per il lavoro svolto, hanno portato all’attenzione dei presenti due fattori. Il primo è che la dimensione delle pensiline, dal design convincente, eventualmente potranno essere leggermente ampliate. Il secondo riguarda l’effettiva possibilità, così come già preannunciato nei mesi scorsi, di usufruire di un finanziamento cantonale pari al 60% delle spese; questo grazie al progetto legato alla mobilità dei disabili.

Al termine della discussione, la Giunta ha approvato all’unanimità il credito aggiuntivo di CHF 63’600.


Marco Travaglia

Caporedattore e membro della Direzione