Il ritorno del Re

0
874
© Jari Peltomäki

Le belle fiabe che cominciano con la frase “c’era una volta un Re” hanno tutte un lieto fine. Nelle nostre reminiscenze del bambino interiore, questa formula ci dà comunque speranza nel futuro. La natura ha regalato di nuovo alla Valposchiavo la presenza di un uccello migratore molto raro che saltuariamente nidifica nelle regioni alpine svizzere: il Re di quaglie. Da un mese la sua caratteristica voce “crrec-crrrec…” accompagna le nostre notti. Nel 2007 fu confermata una nidiata del re di quaglie davanti a Prada.

Il re di quaglie o gallinella terrestre (Crex crex) fa parte della famiglia dei rallidi ed è originario dell’Eurasia centrale e occidentale. In Svizzera si contano annualmente circa 15-40 maschi (solo loro possono essere chiaramente identificati). La specie è minacciata d’estinzione ed è inserita nella Lista rossa degli uccelli nidificanti edita dall’Ufficio Federale dell’Ambiente (UFAM) e della Stazione ornitologica di Sempach.

Nella notte fra venerdì e sabato 15 e 16 maggio 2020 ho udito il verso particolare e chiaramente distinguibile del maschio che segnala la sua presenza alla femmina; dopo circa 5-6 settimane di presenza del maschio si può affermare che abbia pure trovato la sua compagna. Diego, il nostro vicino di casa l’aveva già udito la sera precedente. Sybilla ha subito comunicato la nostra scoperta all’associazione svizzera BirdLife che sostiene la protezione degli uccelli in Svizzera. Il Signor Lukas Lombardo di BirdLife svizzera si è subito attivato e ha visitato personalmente la Valposchiavo per definire il perimetro nel quale la famiglia “reale” presumibilmente nidifica. Con molta probabilità la covata è attualmente in atto nei terreni coltivati a prato adiacenti il villaggio di Pagnoncini.

Grazie all’intervento di BirdLife e con la partecipazione del Cantone, i 5 coltivatori dei prati in un perimetro di ca. 3 ettari si sono impegnati in un contratto a posticipare il taglio dell’erba fino alla metà di agosto. Per le perdite del raccolto riceveranno un adeguato indennizzo. Il perimetro è segnalato con dei cartelloni e si pregano i detentori di cani che fanno la loro rituale passeggiata in questo angolo della “Praderia” di voler gentilmente tenere i loro fedeli amici a quattro zampe al guinzaglio.

Con queste misure di protezione, BidLife svizzera sostiene la nidificazione di ca. 10-15 nidiate annuali in Svizzera di re di quaglie. Per puro caso, nel medesimo perimetro abbiamo osservato pure la nidificazione dello “stiaccino (Saxicola rubetra), altra specie vulnerabile inserita nella lista rossa.

Con queste presenze si può affermare che la qualità dei prati e dell’ambiente della Valposchiavo è tuttora molto buona. Auguriamo alla famiglia reale Crex crex e al loro piccolo vicino Saxicola rubetra una buona permanenza nella Valposchiavo. La nostra fiaba avrà dunque il suo bel compimento “e vissero felici e contenti…”.


Daniele Raselli

Fotografie Re di quaglie Crex crex

vogelwarte.ch – Crex crex

vogelwarte.ch

Crex crex | BirdLife Schweiz/Suisse/Svizzera

birdlife.ch

Fotografie Stiaccino Saxicola rubetra

vogelwarte.ch – Stiaccino

vogelwarte.ch

Stiaccino | BirdLife Schweiz/Suisse …

birdlife.ch