ATE: una finestra per gli anziani

1
446

La confessione della nonna… se…

Una delle mie nipoti mi ha chiesto giorni fa se, potendo rinascere avrei vissuto la vita in maniera diversa. Subito ho risposto di no, poi ci ho pensato un po’ e…

• Potendo rivivere la mia vita, avrei parlato di meno e ascoltato di più.
• Avrei tolto dal mio vocabolario la famosa frase “Non ho tempo”
• Avrei trovato il tempo di ascoltare il nonno quando rievocava per l’ennesima volta gli anni della sua giovinezza.
• Avrei evitato le discussioni sui modi di fare di una volta.
• Non avrei rinunciato a invitare a cena gli amici o parenti soltanto perché il mio tappeto in cucina aveva qualche macchia e le tende erano un po’ stinte.
• Avrei lasciato mangiare ai miei figli il panino imbottito anche in salotto e mi sarei preoccupata molto meno per le briciole sul tappeto.
• Mi sarei lasciata andare alle risa dei bambini e mi sarei stesa anch’io sul prato senza badare alle macchie d’erba sui vestiti.
• Ai miei figli che mi baciavano con trasporto non avrei detto: – Su, su vai a lavarti che la cena è pronta. –
• Avrei tralasciato tanta pulizia e giocato un po’ di più con i miei figli e con loro sarei
volata più spesso nelle favole.
• Avrei pianto e riso di meno guardando la televisione e di più osservando la vita.
• Avrei detto più spesso “Ti voglio bene” e meno spesso “Mi dispiace” ma soprattutto, potendo ricominciare tutto daccapo, mi impadronirei di ogni attimo… lo guarderei fino a vederlo chiaramente… lo vivrei… e non lo restituirei… mai più.


Roberta Zanolari

1 COMMENTO