Tornano dalla Serbia e mandano in quarantena 73 persone

0
1524
Pixabay

Un giovane risultato positivo al coronavirus nei Grigioni dopo essere stato a una festa nella capitale serba Belgrado con altri cinque amici ha reso necessaria la messa in quarantena di diverse decine di persone nel cantone.

Il ragazzo ammalatosi tre giorni dopo il suo rientro da Belgrado si è fatto visitare da un medico. A quel punto è intervenuto il gruppo responsabile del tracciamento dei contatti. L’intero gruppo dei sei giovani è stato posto in isolamento.

Inoltre tutte le persone che hanno avuto contatti con i festaiolidopo il loro rientro dalla Serbia sono state messe in quarantena: attualmente nei Grigioni si trovano in quarantena 73 persone la maggior parte delle quali a causa dei sei giovani festaioli di
Belgrado, ha indicato il medico cantonale Marina Jamnicki alla RSI.


ats